menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bonus trasporti della Provincia: ne usufruiranno 140 studenti universitari

Il presidente provinciale, Elio Moretti: «Sosteniamo i nostri ragazzi impegnati negli studi necessari alla costruzione del loro futuro»

L’Amministrazione provinciale ha assegnato oltre 43.000 euro, quale “bonus trasporti”, a favore di studenti universitari residenti in provincia di Sondrio. L’iniziativa, promossa già per il secondo anno consecutivo, ha ottenuto un’ottima risposta. Sono 140 gli studenti beneficiari che frequentano atenei ubicati fuori provincia.

Due le novità di quest’anno: hanno potuto presentare domanda anche gli studenti frequentanti il primo anno universitario e gli studenti che alloggiano a prezzi agevolati in immobili di proprietà della Provincia o di altri istituti.

L’ampliamento dei requisiti per la presentazione della richiesta del “bonus” si è reso possibile grazie ad una maggiore disponibilità economica.
L’importo del “bonus” si differenzia in base ai requisiti:
• euro 400,00 a studenti frequentanti università ubicate fuori dal territorio della regione Lombardia;
• euro 300,00 a studenti frequentanti università ubicate nel territorio della regione Lombardia;
• euro 350,00 a studenti frequentanti università ubicate fuori dal territorio della regione Lombardia e con
alloggio a prezzo agevolato;
• euro 250,00 a studenti frequentanti università ubicate nel territorio della regione Lombardia e con al-
loggio a prezzo agevolato.

Le parole del presidente Moretti

«Con questo contributo la Provincia vuole sostenere i propri ragazzi impegnati negli studi necessari alla costruzione del proprio futuro. Ritengo che investire nella formazione dei giovani sia indispensabile perché i ragazzi dei nostri giorni costituiscono la generazione che ci guiderà negli anni ad avvenire» ha commentato il presidente della Provincia, Elio Moretti.

«Questa è un’iniziativa che già lo scorso anno ha avuto riscontro positivo. Per questo motivo abbiamo ritenuto di proporla nuovamente, ampliando i requisiti degli aspiranti e consentendo di beneficiare di questa agevolazione ad un maggior numero di studenti. La risposta è stata molto soddisfacente. Sono certo che i ragazzi e le loro famiglie possano apprezzare la vicinanza loro dimostrata» ha concluso Moretti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento