rotate-mobile
La sinergia con Regione Lombardia / Valdidentro

Valdidentro, 21 milioni di euro per quattro progetti in vista delle Olimpiadi 2026

Nel consiglio comunale della località dell'Alta Valle sono state presentate le convenzioni con Regione Lombardia nell'ambito dei fondi per le opere olimpiche

Consiglio comunale intenso quello andato in scena a questi giorni a Valdidentro: tra i 14 punti all'ordine del giorno della seduta, il sindaco Massimiliano Trabucchi ha illusrrato il contenuto delle convenzioni relative a tre progetti strategici che verranno realizzati nei prossimi anni e che hanno come comun denominatore il fatto che saranno completamente finanziate da parte di Regione Lombardia nell’ambito dei fondi per le opere olimpiche.

“Le convenzioni approvate danno ufficialmente il via alla fase di progettazione, in anticipo rispetto alle scadenze fissate da parte di Regione Lombardia - commenta soddisfatto proprio Trabucchi - I finanziamenti riguardano tre diverse opere, a loro modo tutte importanti per il futuro del nostro territorio: 5 milioni verranno investiti per la realizzazione del sottopasso in prossimità della Sival al fine di mettere in sicurezza il transito di autoveicoli e pedoni alla partenza degli impianti di risalita, 3,5 milioni di euro verranno destinati alla “tangenzialina” di Isolaccia, mentre altri 5 milioni serviranno per gli interventi di riqualificazione dell’area di Rasin".

"A questi - conclude il primo cittadino di Valdientro - si aggiungerà poi un ulteriore finanziamento di 8 milioni di euro per il rifacimento di tutta l’area Ski Stadium. Vi è grande soddisfazione perché la Valdidentro non aveva mai potuto beneficiare di cosi tante risorse per la realizzazione di opere cosi importanti, ma il positivo rapporto coltivato con Regione, a cui voglio rivolgere un ringraziamento particolare, ha portato a questo risultato straordinario”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valdidentro, 21 milioni di euro per quattro progetti in vista delle Olimpiadi 2026

SondrioToday è in caricamento