rotate-mobile
Decisione inattesa

Il car-sharing abbandona Sondrio

Il servizio E-vai ha lasciato, inoltre, le altre località valtellinesi in cui era presente

È notizia di questi giorni che dallo scorso 1° aprile il servizio di car-sharing E-VAI ha abbandonato la stazione di Sondrio e, di fatto, tutte le altre località valtellinesi in cui era presente (Lanzada, Morbegno, Tirano).

Il servizio fu inaugurato a novembre 2013 in piazzale Bertacchi lanciato da Comune di Sondrio e FNM. Il servizio stesso fu voluto dal Comune di Sondrio e sostenuto da Regione Lombardia, azionista di maggioranza di FNM con il 57,57% del pacchetto azionario. La società E-vai/FNM è stata partner del Comune nella realizzazione del polo della mobilità.

Il car-sharing, visto la scarsa efficienza del servizio ferroviario, era utilizzato anche per recarsi presso gli aeroporti di Milano e Bergamo provvisti, per l'appunto di E-VAI Point. Inoltre, in un convegno tenutosi nella sede della Camera di Commercio e promosso proprio da FNM per approfondire il tema del car sharing e le sue occasioni di sviluppo anche in chiave turistica a Sondrio e in tutta la Valtellina, il servizio era stato definito di successo e in costante aumento.

Per questo, gli ultimi sviluppi hanno sorpreso negativamente i consiglieri di Sondrio Democratica Donatella Di Zinno, Alessandro Spolini e Francesco Bettinelli che hanno deciso di presentare un'interrogazione sulla questione da discutere nel corso della seduta del prossimo consiglio comunale.

Nel documento, gli esponenti della minoranza a Palazzo Pretorio chiedono "se e quando il Comune è stato informato della decisione di E-VAI e delle motivazioni della società di abbandonare Sondrio e la Valtellina. Se il Comune è preoccupato dalla decisione presa da E-VAI e se ha già pianificato di effettuare approfondimenti con altri operatori per rimpiazzare rapidamente il servizio perso".

"Un capoluogo che investe sulla mobilità sostenibile e sull’offerta turistica - chiudono Bettinelli, Di Zinno e Spolini - non può rimanere privo di un servizio di car sharing".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il car-sharing abbandona Sondrio

SondrioToday è in caricamento