rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Politica

"Mai più fascismi": si alzi il livello d'attenzione anche a Sondrio

Il Partito Democratico presenterà, insieme a vari altri gruppi di minoranza, un ordine del giorno in occasione del prossimo consiglio comunale in cui chiederà alla giunta del capoluogo di impegnarsi per limitare l'attività e la propaganda dei movimenti di stampo neofascista

In occasione della prossima seduta del consiglio comunale di Sondrio, in programma il 29 ottobre, il Partito Democratico, insieme agli altri gruppi di minoranza Sondrio Democratica, Sondrio 2020, Giugni Sindaco e Sinistra per Sondrio, presenterà un Ordine del giorno denominato Mai più fascismi a firma dei due consiglieri Michele Iannotti e Roberta Songini.

Le richieste

Con il loro documento, il Pd e le altre forze di minoranza firmatarie chiedono alla giunta del sindaco Marco Scaramellini di impegnarsi a non concedere e negare qualsiasi autorizzazione per manifestazioni o altre iniziative sul territorio comunale a movimenti di stampo neofascista e a segnalare al prefetto la presenza proprio di gruppi o movimenti sempre riconducibili ad associazioni neofasciste che operino a livello locale sia attraverso sedi fisiche sia con attività sui social e su internet.

Inoltre, l'Ordine del giorno richiede alla giunta del capoluogo di chiedere al Governo di adottare tutti i provvedimenti necessari per procedere allo scioglimento di Forza Nuova e di tutti i movimenti politici di chiara ispirazione neofascista artefici di condotte punibili ai sensi della Costituzione italiana.

I fatti di Roma

A riportare al centro dell'attenzione Forza Nuova e i movimenti di stampo neofascista, i fatti di Roma di alcuni giorni fa, con l'assalto alla sede della Cgil da parte di un gruppo di manifestanti con a capo i due leader proprio del partito di estrema destra.

Fatti che hanno destato molto scalpore e che sono già stati condannati anche a Sondrio, ad esempio, con una manifestazione davanti alla sede locale della Camera del Lavoro e con la visita alla Cgil di Sondrio del prefetto Salvatore Rosario Pasquariello.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mai più fascismi": si alzi il livello d'attenzione anche a Sondrio

SondrioToday è in caricamento