rotate-mobile
Attesa quasi finita

Sondrio, a giugno la nomina del nuovo garante dei detenuti

Sarà il consiglio comunale a sceglierlo sulla base delle candidature pervenute

Si è sbloccata la situazione relativa al garante dei detenuti del carcere di Sondrio, ruolo rimasto scoperto dall'autunno scorso con le dimissioni di Orit Liss che lamentava l'impossibilità di svolgere tutti i compiti che le spettavano in piena libertà.

A riferire sulla questione, dopo un'interrogazione firmata dal consigliere Donatella Di Zinno (Sondrio Democratica), l'assessore ai servizi sociali Maurizio Piasini: "L'iter è stato avviato la scorsa settimana - ha sottolineato Piasini -, nella prossima giunta approveremo il bando per la ricezione e la presentazione delle candidature e così, se arriveranno proprio delle candidature, la selezione del nuovo garante dei detenuti potrà avvenire nella seduta del consiglio comunale di giugno".

Piasini ha inoltre spiegato di aver preso contatti con la nuova direttrice del carcere del capoluogo, con la cooperativa Forme, che si occupa dei progetti dedicati ai detenuti, e ha sottolineato come sia stata anche nominata una nuova educatrice che lavora in carcere.

Novità che hanno, però, rassicurato solo fino a un certo punto, Donatella Di Zinno che ha infatti rimarcato ancora una volta come il punto focale della questione sia quello "di permettere al garante dei detenuti di poter poi svolgere il suo ruolo pienamente e con la massima libertà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio, a giugno la nomina del nuovo garante dei detenuti

SondrioToday è in caricamento