rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cambio di rotta

"Con Del Curto sindaco tutta la città tornerà ad essere ascoltata"

Oggi pomeriggio il Partito Democratico ha presentato la sua lista a sostegno del candidato al ruolo di primo cittadino

E' stata presentata oggi pomeriggio in piazzale Bertacchi la lista del Partito Democratico che appoggia la candidatura a sindaco di Sondrio di Simone Del Curto.

Luogo simbolo

"Siamo qui - ha esordito Michele Iannotti, segretario provinciale del Pd riferendosi proprio al piazzale antistante la stazione ferroviaria - perchè è uno spazio molto vivo e partecipato, riqualificato molti anni fa. Con Simone Del Curto lavoreremo per riqualificare altri spazi simili. Inoltre, questo spazio è il secondo lotto di un progetto più ampio, "Dal fiume al castello" che aveva previsto, come primo lotto, il sottopasso della stazione, l'edificio della stazione stessa e l'ex scalo ferroviario. Per noi la priorità sarà realizzare anche il terzo lotto, quello relativo ai giardini di piazzale Bertacchi per completare il progetto e collegarlo ai percorsi ciclopedonali presenti in città".

"Siamo felici di supportare Del Curto - ha proseguito Iannotti - e per la prima volta qui a Sondrio per le elezioni comunali abbiamo inserito il cognome del candidato sindaco del nostro simbolo: è una persona di grande spessore umano e professionale, con una visione di prospettiva su temi importanti come quelli dell'inclusione, la vivibilità, l'ambiente. In questa campagna elettorale ascolteremo, ci confronteremo e racconteremo il nostro programma che metterà sempre al centro le persone. Della nostra lista fanno parte persone che hanno dato la loro disponibilità con generosità e rappresentano uno spaccato della società sondriese. Ci sono ex amministratori, ma anche tanti giovani: il nostro obiettivo è quello di aumentare la qualità della vita in una città che sia pulita, bella, funzionale e accogliente non solo per i turisti, ma per chi ci vive, e con un modello di sviluppo che la faccia crescere economicamente e socialmente e valorizzi la città alta e i giovani".

Bella gente

"Mi sembre di trovarmi in mezzo a tanta bella gente - ha "ribattuto" il candidato sindaco Simone Del Curto - e questo può dare tranquillità se avremo la responsabilità di governare la città. Vogliamo una Sondrio inclusiva e che sia di tutti, non governata da un singolo, ma dove ci sia una collettività e infatti le liste che mi supportano sono comprese nella frase "Noi, Sondrio". Tra i temi importanti quello della sanità territoriale, abbastanza impoverita e con un ospedale che sta vivendo un periodo triste, sta in piedi grazie alle cooperative e per il quale serve un rilancio. In più Sondrio non è una città per anziani e per stranieri. Questa piazza è viva, ma la gente qui dorme per terra e lo stesso accade nel parcheggio sotterraneo di piazza Garibaldi. Bisogna fare qualcosa affinchè le persone, anche tanti sondriesi, che si sono impoveriti anche a causa delle situazioni legate al covid, possano essere accolte e noi vogliamo occuparci di tutti".

I giovani

Sono intervenuti anche alcuni dei candidati inseriti nella lista del Partito Democratico, ciascuno dei quali ha sottolineato un aspetto importante per la campagna elettorale e il possibile nuovo governo cittadino: "Sondrio è la città dove sono nato, che mi ha fatto diventare la persona che sono e dove ho i miei progetti e il mio futuro - ha sottolineato Pablo Antonio Comincioli - ma in questi ultimi anni ha perso interesse e attenzione verso la sua popolazione giovane, è stata privata di vari progetti sociali ed educativi e non ha ascoltato le necessità lavorative. Ogni anno Sondrio perde tantissimi giovani talenti perchè incapace di valorizzarli ed è attenta ad altre esigenze. Credo che Simone Del Curto sia il candidato più adatto a rappresentare la nostra voce e a far tornare Sondrio una città dinamica e capace di valorizzare i giovani con progetti come quello del Policampus, l'allargamento dei servizi bibliotecari, una maggiore inclusione nella costruzione della città stessa e agevolazioni economiche per l'utilizzo dei trasporti pubblici".

Ambiente e sostenibilità

"Credo fortemente che una città per potersi definire felice debba essere inclusiva per i giovani - ha fatto eco Giulia Resta -. Sondrio ha la nomea di una città vecchia e questo non va bene per un capoluogo di provincia che, invece, deve essere in grado di ascoltare le esigenze di noi giovani e di rispondere alla chiamata nazionale e internazionale su ambiente e sostenibilità. Temi, questi, che spesso sembrano troppo lontani dalla sensibilità dei giovani valtellinesi. Io vedo cortei e manifestazioni negli ambienti universitari e spesso mi chiedo perchè questa sensibilità manchi qui, tra l'altro un territorio alpino da cui questa stessa sensibilità dovrebbe proprio partire. Bisogna cercare di vivere la città in maniera sempre più sostenibile, vivere gli ambienti verdi, implementare la rete delle piste ciclabili e recuperare gli ambienti in cui vivere forme di associazionismo giovanile".

Le frazioni

Pierluigi Morelli si è invece concentrato sui temi relativi alle frazioni e alla cosiddetta città alta: "Negli ultimi anni - ha evidenziato l'ex assessore della giunta Molteni - le frazioni hanno visto un ulteriore impoverimento, certamente non del tutto imputabile all'attuale amministrazione. E' mancato però l'ascolto, spesso le infrastrutture realizzate non sono state frutto di una scelta condivisa, ma hanno portato disagio e sono state "calate dall'alto". Si è assistito anche a uno spopolamento delle frazioni, alla chiusura delle scuole, che noi invece vogliamo difendere. Le frazioni vanno valorizzate con la loro identità altrimenti non ha senso pensare a un loro ripopolamento. Vogliamo proporre incentivi per vivere nelle frazioni, per insediarsi e per le attività commerciali già presenti. Vogliamo realizzare interventi che puntino al bello e mettere al centro le frazioni per garantire innanzitutto qualità della vita a chi ci abita".

Gli anziani

"Le persone nuove che fanno parte della nostra lista - ha chiuso Roberta Songini - possono portare istanze nuove. Vogliamo portare avanti proposte su stili di vita nuove ed ecologiste e in questo senso abbiamo stimolato anche l'attuale amministrazione ad esempio anche con la mozione sui pannolini lavabili. Serve poi l'ascolto nei confronti delle persone anziane, affinché possano riscoprire luoghi di aggregazione e anche incontrare i giovani per uno scambio di competenze. Vogliamo dare una scossa alla città".

I candidati

Ecco, infine, la lista completa dei candidati del Pd:

  • Michele Iannotti (capo lista)
  • Salvatore Ambrosi
  • Sabrina Andreoli
  • Mira Andriolo
  • Mauro Beltrama
  • Michele Bernardi
  • Marcello Bosisio
  • Gloria Busi
  • Sergio Calabrò
  • Pablo Antonio Comincioli
  • Luca Cremonini
  • Michele De Luca
  • Danila D'Incà
  • Stefania Dioli
  • Lucia Falappi
  • Alfredo Leoni
  • Lindita Mamli
  • Corrado Menesatti
  • Natascia Micheli
  • Pierluigi Morelli
  • Paolo Proh
  • Giulia Resta
  • Elena Rossi
  • Matteo Russo
  • Giovanna Sciaresa
  • Roberta Songini
  • Paola Squarcia
  • Lisa Tam
  • Annamaria Tempra
  • Paolo Trimarchi
  • Floriana Valenti
  • Massimo Zampatti  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Con Del Curto sindaco tutta la città tornerà ad essere ascoltata"

SondrioToday è in caricamento