rotate-mobile
Passo nella giusta direzione

Mobilità delle persone disabili: Sondrio aderirà alla piattaforma Cude

L'adesione permetterà proprio ai disabili di poter sfruttare i loro permessi ottenuti a Sondrio in tutte le altre città che fanno parte della piattaforma

Sondrio va verso l'adesione al Cude, banca dati nazionale definita, per la precisione “Registro Pubblico CUDE” che facilita la mobilità delle persone con disailità in tutta Italia. I disabili che desiderassero aderire, per tramite del loro Comune (se aderente), infatti, vedrebbero il loro diritto alla mobilità agevolata automaticamente riconosciuto in tutti i Comuni aderenti. Analogamente i possessori del Contrassegno Unificato Disabili Europeo di altri Comuni avrebbero libero accesso alla ZTL di Sondrio.

La questione è stata affrontata nel corso dell'ultimo consiglio comunale grazie a una mozione presentata dal consigliere del Pd Michele Bernardi e approvata all'unanimità, dopo che l'assessore ai servizi sociali Maurizio Piasini ha sottolineato come l'amministrazione comunale avesse già iniziato le valutazioni per l'adesione al Cude, passo che tra l'altro non comporta costi di aggiornamento software.

"La piattaforma CUDE è una soluzione innovativa che semplifica la mobilità tra Comuni diversi - ha precisato Bernardi -. Sono un appassionato di informatica da sempre e l'informatica è il mio lavoro. Credo che l'informatizzazione della PA sia la via maestra da seguire. La piattaforma CUDE va in questo senso e lo fa su un tema molto sensibile: il rilascio di pass per disabili nel formato europeo, in attesa che vi sia una piattaforma simile a livello comunitario, che vengono riconosciuti da tutti i Comuni aderenti. Nei termini pratici l'adesione alla piattaforma CUDE porterebbe al riconoscimento automatico dei pass rilasciati tra i Comuni aderenti quindi vi sarebbero 2 risvolti: disabili che avrebbero accesso automatico alla ZTL di Sondrio e, forse, questo sarebbe l'aspetto meno importante sebbene sia un servizio doveroso, soprattutto nei confronti di turisti disabili. I disabili con il pass rilasciato dal Comune di Sondrio verrebbero automaticamente riconosciuti negli altri Comuni. L'esempio più lampante è che non dovrebbero più fare le richieste preventive che devono fare oggi per accedere all'AreaB e l'AreaC a Milano. Spero che l’adesione di Sondrio trascini altri Comuni della Provincia e ho chiesto anche al sindaco di provare a farsi tramite con gli altri Comuni".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobilità delle persone disabili: Sondrio aderirà alla piattaforma Cude

SondrioToday è in caricamento