menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I promotori delle sardine di Bologna

I promotori delle sardine di Bologna

Le sardine di Valtellina e Valchiavenna scendono in piazza, sabato 14 dicembre la prima manifestazione a Sondrio

In piazza Campello la prima "sardina" valtellinese. La soddisfazione degli organizzatori

Dal virtuale al reale. Anche in provincia di Sondrio le sardine sono riuscite ad organizzarsi e sabato 14 dicembre 2019 saranno nel capoluogo valtellinese, in piazza Campello, dalle ore 18 alle ore 23, per dire no a intolleranza e odio, per proporre una nuova modalità di dialogo politico.

Una manifestazione pacifica in linea con quelle già organizzate in tutta Italia, tanto desiderata dai principali fautori del gruppo Facebook delle sardine valtellinesi (che ora consta di 1500 adesioni), ed organizzata per dare una risposta democratica al tanto criticato metodo del leader della Lega Matteo Salvini.

sardine provincia sondrio-2

Le motivazioni

«Non siamo affatto contro la persona di Matteo Salvini, come molti credono, ma contro il suo pensiero e quello di tutti coloro che concepiscono una politica fatta di termini violenti e offensivi. Siamo pienamente contrari a tutti quei tipi di retorica populista che fa leva sulla rabbia, lo scontento e la paura del diverso. Siamo contro l’ignoranza che mina i valori costituzionali. Siamo contro la chiusura delle menti e dei cuori» hanno spiegato i rappresentanti delle sardine della provincia di Sondrio nei giorni scorsi.

«Il nostro grido è un grido di speranza, un grido di chi è stufo di aspettare che il marciume della politica italiana si risani da solo. Le nostre voci risuonano come un potente coro nel nome dell’istruzione, del pensiero critico, della libertà, del rispetto verso ogni essere umano, di una rete sociale che sappia aiutare per davvero i cittadini e che sia capace di ascoltare quali siano le loro reali esigenze» avevano aggiunto le sardine della Valtellina.

Ora la piazza, per dimostrare che anche in Valtellina, storico feudo leghista, sono in tanti a voler un cambio dialettico e metodologico alla questione pubblica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Chiuro in lutto, il covid si è preso don Attilio Bianchi

Attualità

Bambini, apre a Sondrio il negozio di giocattoli "Città del sole"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento