menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pronto Soccorso Morbegno, Ruggeri attacca: "le decisioni sulla sanità vengono assunte da un partito politico"

"Se la decisione di garantire l’h24 fosse già stata prospettata ufficialmente dalla Regione, che senso ha avuto lasciare i cittadini in presidio all’aperto, davanti al P.S.?"

Non usa mezzi termini Andrea Ruggeri, sindaco della Città di Morbegno, in merito alla vicenda della possibile chiusura notturna del Pronto Soccorso della città del Bitto, dopo l'annuncio dell' Ufficio Stampa del Consigliere Ugo Parolo, Sottosegretario alla Presidenza di Regione Lombardia dal titolo "Punto Primo Soccorso Morbegno: apertura 24h su 24".

"Mi chiedo, e molti colleghi Sindaci se lo chiedono, come sia possibile - si legge nella lettera indirizzata al Prefetto, al Presidente della provincia e ai Sindaci - avere notizia di ciò tramite un comunicato stampa, peraltro non inviato per conoscenza agli stessi amministratori. Con quale arroganza sia stata pensata un’azione simile, sinceramente, non la conosco".
"Questo modo di operare ed agire con arrogante distacco rispetto a chi, come il sottoscritto e altri, sindaci o cittadini, vive per strada i reali problemi della gente, pretendo che abbia presto una fine".

Apertura 24 ore su 24, ma con la presenza dell'automedica con medico a bordo. "Questa soluzione - spiega il primo cittadino di Morbegno - era già stata anticipata dal dott. Zoli, direttore generale di AREU, in sala consigliare a Morbegno ed alla presenza dei Sindaci: ovvero, 12 ore (08.00/20.00) coperte da ASST, mentre le restanti garantite da AREU. Ciò che è richiesto dai Sindaci, sostanziato nella lettera da inviarsi al Governatore Maroni, ma ritengo altrettanto richiesto dai nostri cittadini, è la presenza della c.d. MSA (automedica con medico a bordo) all’interno del nosocomio morbegnese. La MSA è già stata spostata, da nostre verificate fonti, a Nuova Olonio".

"Ciò che chiediamo con forza, in estrema sintesi, è un h24 di qualità, con presenza di personale medico ed infermieristico competente, poiché riteniamo irrinunciabile il diritto alla salute e all’erogazione dei servizi essenziali alla persona".

"Se la decisione di garantire l’h24 fosse già stata prospettata ufficialmente dalla Regione, che senso ha avuto lasciare i cittadini in presidio all’aperto, davanti al P.S.?"

"Da ultimo - conclude - come Sindaco della Città di Morbegno e come Capo Mandamento, prendo atto che le risultanze sulla sanità lombarda vengono assunte da un partito politico, tramite comunicato stampa, e non dalle istituzioni democraticamente elette".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento