rotate-mobile
Contro la calura estiva

Per le prossime estati Sondrio pensa a un parco acquatico

L'intervento è contenuto nel programma elettorale del sindaco uscente Marco Scaramellini e verrebbe realizzato nella zona est della città

Un nuovo parco acquatico, un lido che venga realizzato nella zona est della città e possa attirare turisti nel capoluogo e consentire ai residenti, nelle prossime estati, di combattere la calura e concedersi momenti di relax a due passi da casa: è l'idea (anzi qualcosa di più) del sindaco uscente Marco Scaramellini che infatti ha inserito questo intervento nel suo programma per i prossimi 5 anni, qualora, naturalmente, venga rieletto.

"Ci lavoriamo da un po' ed è più di un’idea - ha spiegato Scaramellini -. Abbiamo preso in considerazione diverse zone, tra cui il parco Bartesaghi che però presenta alcuni problemi relativi all’esondabilità e poi anche l’area davanti alla piscina attuale, poi abbiamo optato per questa soluzione che non sarà una “Gardaland”, bensì un’area verde con spiagge e laghetti, molto utile per valorizzare l’area Est della città. L’acqua, pulita verrebbe ottenuta dal canale Enel, senza pescaggi, senza ricorrere all’acqua dell’acquedotto e con fito depurazione e così si potrebbe sfruttare questa risorsa nell’interesse dei cittadini".

Un altro dettaglio del possibile futuro lido di Sondrio - Foto Facebook, Scaramellini 2023

L'idea del nuovo lido di Sondrio è stata lanciata nel pomeriggio di lunedì attraverso un post sulla pagina Facebook ufficiale che sostiene la candidatura di Marco Scaramellini ed è stata poi ribadita dal sindaco uscente nel corso di un confronto elettorale organizzato alla Sala Besta dal quotidiano "La Provincia di Sondrio". La possibile realizzazione del parco acquatico, che sarebbe pronto nell'estate dell'anno prossimo, non ha però pienamente convinto i rivali di Scaramellini nella corsa a palazzo Pretorio e cioè Luca Zambon e Simone Del Curto.

"Si può realizzare una piscina biologica - ha sottolineato Simone Del Curto - e bisogna pensare al posto migliore dove metterla. E’ vero che la piscina costa, ma sotto il profilo del suo utilizzo e anche della salute pubblica è molto meglio di un’arena".

"Credo che questo intervento non sia possibile per Sondrio visto che il clima è altalenante, come ci stanno tra l’altro dimostrando questi primi giorni di maggio, e non possiamo confidare in un utilizzo continuativo per due o tre mesi - ha fatto eco Luca Zambon -. Quindi dico no al parco acquatico, anche perché a Sondrio non ci sono nemmeno i numeri per gestirlo, e penserei, piuttosto a realizzare qualcosa al parco Bartesaghi che non è adeguatamente valorizzato sia dal punto di vista naturalistico, sia per quello che offre ai giovani".

La planimetria del parco acquatico - Foto Facebook, Scaramellini 2023

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per le prossime estati Sondrio pensa a un parco acquatico

SondrioToday è in caricamento