menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gusmeroli mentre spiega la mozione Matteo Renzi al circolo PD di Morbegno

Gusmeroli mentre spiega la mozione Matteo Renzi al circolo PD di Morbegno

Primarie PD, la mozione Renzi all'80%: la provincia tra le prime in Italia

Il Comitato Renzi: "Netta affermazione, ora al lavoro per le primarie aperte del 30 aprile"

“Con circa l’80% dei voti validi espressi a livello provinciale, la mozione 'Avanti, insieme' che abbiamo presentato per la candidatura di Matteo Renzi a segretario del PD si è dimostrata di gran lungo la più apprezzata all’interno delle convenzioni dei circoli territoriali in Valtellina e Valchiavenna.” hanno dichiarato in una nota i coordinatori provinciali della mozione Federico Gusmeroli e Michele Bernardi. “La prima fase, riservata agli iscritti al Partito democratico, ha visto una netta affermazione della mozione di Matteo Renzi sia in Lombardia che in tutta Italia: il nostro è stato uno dei territori in cui lo scarto sugli avversari è stato più netto. E’ certamente una bella soddisfazione che premia il tanto lavoro fatti in questi anni, partendo dal 2012 quando l’allora sindaco di Firenze incontrò i valtellinesi all’Auditorium di Morbegno.”

“Nelle ultime settimane abbiamo visto dirigenti politici degli altri partiti che hanno parlato solo delle nostre primarie e perso tempo invano nel tentativo di delegittimarle: l’altissima partecipazione e il bel clima di confronto e discussione interno li ha smentiti clamorosamente.” ha continuato la nota. “Probabilmente ciò che li muove è l’invidia verso questa bellissima prova di democrazia interna perché, a differenza di tutte le altre forze politiche che non possono nemmeno decidere liberamente i propri leader, il Partito democratico è rimasto l’unico che con forza si batte per la partecipazione e la condivisione dei programmi e delle direzioni politiche da percorrere. Un partito che come ha mostrato Matteo Renzi ha il coraggio di metterci sempre la faccia e si pone l’obiettivo di continuare nel percorso di riforma e miglioramento del nostro Paese.”

“Ora lavoreremo in vista del 30 aprile per portare più gente possibile ai nostri seggi.” ha concluso la nota dei coordinatori provinciali della mozione. “Possono votare, versando un contributo di due euro per le spese organizzative e presentando un documento di identità valido, tutti i cittadini che hanno compiuto 16 anni e che sottoscriveranno il manifesto valoriale del Partito democratico. I nostri volontari si stanno già mobilitando in questi giorni per organizzare gazebi e seggi in buona parte dei principali comuni della provincia: nel caso qualcuno fosse disponibile a dare il suo contributo per l’organizzazione dei seggi può scrivere alla mail sondriocomitatorenzi@gmail.com. Invitiamo infine tutti i valtellinesi e i valchiavennaschi che vogliono contribuire dal basso a scegliere il segretario del Partito democratico - che per statuto è anche il candidato premier - a recarsi a votare il 30 aprile al seggio assegnato al proprio comune di residenza.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento