rotate-mobile
dialoghi aperti

Elezioni regionali 2023, centrosinistra al lavoro: spunta il nome di Carlo Cottarelli

Per il sindaco di Milano Beppe Sala bisogna trovare un nome condiviso entro l'estate

Il centrosinistra si sta organizzando per le prossime elezioni regionali della Lombardia. Per il momento non è ancora stato presentato nessun nome pronto a sfidare il governatore Attilio Fontana, ormai a un passo dal ricandidarsi. Nei giorni scorsi l'economista Carlo Cottarelli ha fatto una dichiarazione sibillina: "Io candidato governatore Lombardia? L'ho letto sui giornali, per ora non ci penso proprio. Se me lo chiedessero insistendo ci penserei riflettendo - ha puntualizzato l'economista -. È sempre importante avere un ruolo pubblico, ma poi ci dovrei pensare per bene".

Il Pd sta mettendo in atto "un tentativo per tenere insieme tutti. Non so se ci riusciranno, ma credo sia giusto provarci", ha detto il sindaco di Milano Giuseppe Sala a margine dell’inaugurazione della Civil Week all’Adi design museum. "Posso solo dire che io a Milano l’ho fatto, solo decidendo di non avere i 5 Stelle con me, non per mancanza di rispetto ma perché sarebbe stata un’operazione dell’ultimo momento e non volevo farla. Quindi trovo naturale avere un fronte largo", ha aggiunto il sindaco. Sala ha quindi ribadito: "Darò una mano quando ci sarà un candidato" e l'ipotesi di primarie "è abbastanza evidente che è una questione che sarà definita dai partiti. Dipende come, in questo voluto fronte largo, si deciderà di procedere, se con primarie o meno. Non credo di avere titoli per dire la mia opinione".

Elezioni regionali 2023, ci sarà un Fontana-bis?

Il candidato dei Dem potrebbe essere una donna (l'ultima presidente della regione di sinistra fu Fiorella Ghilardotti, caduta nel 1994). "Potrebbe essere un bel segnale", ha detto il primo cittadino di Milano commentando l'ipotesi, circolata tra le altre, dell'europarlamentare Pd Irene Tinagli come candidata del centrosinistra alla presidenza della Lombardia. In ogni caso, ha puntualizzato Sala, "La mia opinione, importante fino a un certo punto, è che prima mettiamo in campo un candidato o una candidata meglio è" perché "a meno che non ci sia una persona assolutamente conosciuta, allora in quel caso si può arrivare anche tardi, battere a tappeto tutta la Lombardia richiede tempi abbastanza lunghi, quindi io spero che prima dell’estate si trovi un candidato".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali 2023, centrosinistra al lavoro: spunta il nome di Carlo Cottarelli

SondrioToday è in caricamento