Valle Camonica in lutto: morto il giovane politico Sandro Farisoglio

Ex sindaco di Breno era presidente del Bim e della Comunità Montana: lascia la moglie e una bimba di appena 2 mesi

Un sorridente Sandro Farisoglio

Si è spento a soli 39 anni Sandro Farisoglio, ex sindaco di Breno e attuale presidente della Comunità Montana e del Consorzio Bim, che raggruppa 47 municipi di Valcamonica, Lago d'Iseo e Valtrompia. Si è dovuto arrendere alla malattia con cui combatteva da un paio d'anni, e di cui non tutti sapevano: nelle ultime settimane le sue condizioni si sono aggravate, fino al decesso solo poche ore fa, nella notte tra mercoledì e giovedì.

Come riportano i colleghi di BresciaToday, la notizia ha inevitabilmente provocato uno shock in tutta la Valle Camonica, la terra in cui era nato e cresciuto e in cui, seppur giovanissimo, aveva amministrato per tanti anni.

I funerali in Duomo a Breno

I funerali saranno celebrati venerdì pomeriggio, alle 15 nel Duomo di Breno. Era sposato da poco con l'amata Elena: da soli due mesi era diventato papà, della piccola Laura. Lo piangono i genitori Maria Emma e Angelo, e i fratelli Camillo, Laura, Marco e Selene. Classe 1980, Sandro Farisoglio avrebbe compiuto 40 anni il prossimo giugno.

Uomo politico stimato e apprezzato anche al di là della valle, ha cominciato la sua carriera nel 2006, quando venne nominato vicepresidente della Pro Loco di Breno. Si candiderà a sindaco nel 2009, a meno di 30 anni: verrà eletto con larga maggioranza per due mandati consecutivi. Lo scorso anno ha sostenuto la candidatura di Alessandro Panteghini, e viene nominato assessore.

Tra i più votati alle Regionali

Nel 2018 è stato candidato anche al consiglio regionale della Lombardia, con una lista civica a sostegno del candidato del centrosinistra Giorgio Gori: Farisoglio arriverà a sfiorare i 7.000 voti, tra i recordman di preferenze in tutta la provincia di Brescia. A fianco della politica, il suo impegno nel volontariato: dal 2007 è stato un vigile del fuoco volontario, operativo presso il distaccamento di Breno.

Sono tantissimi i messaggi di cordoglio arrivati in queste ore. Tra i tanti si segnalano le parole del sindaco di Brescia, Emilio Del Bono: “Siamo senza parole, solo la fede può venire in soccorso – scrive il primo cittadino – Abbracciamo la sua famiglia, la circondiamo dell'affetto e della stima di tutti. Sarà un bravo sindaco anche in cielo, ci guarderà e ci aiuterà a voler bene alla nostra terra e ai nostri cittadini. Grazie Sandro per la tua statura culturale e morale. Sarai sempre con noi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • C'è il primo caso di coronavirus in provincia di Sondrio: positivo al tampone un 17enne della Valdidentro

  • Coronavirus, parlano i genitori del 17enne di Valdidentro contagiato: «Appresa la positività dai media. Sconcertati per questo modus operandi»

  • Coronavirus, altri due ragazzi di 17 anni contagiati in provincia di Sondrio

  • Coronavirus in Valchiavenna, Della Bitta: «Raccomando calma e responsabilità»

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: ora sono 27. Morta una donna

  • Coronavirus in provincia di Sondrio, si attende l'esito di 9 tamponi

Torna su
SondrioToday è in caricamento