Politica

Provincia di Sondrio autonoma? Il Pd attacca: "Dalla Lega solo parole"

Al centro della polemica politica targata Pd la mancata attuazione della "Legge regionale 19/2015 - Riforma del sistema delle autonomie della Regione e disposizioni per il riconoscimento della specificità dei territori montani in attuazione della legge 7 aprile 2014, n. 56”

Tante promesse senza passare ai fatti concreti. È l'accusa lanciata da Fabio Pizzul e Michele Iannotti, capogruppo regionale e segretario provinciale del Partito Democratico a proposito dell’“Attuazione della legge regionale 19/2015 - Riforma del sistema delle autonomie della Regione e disposizioni per il riconoscimento della specificità dei territori montani in attuazione della legge 7 aprile 2014, n. 56”. “Quando è stata approvata la legge regionale 19 sui territori montani, nel 2015, i rappresentanti territoriali della Lega, politici e istituzionali, hanno fatto credere di aver concesso alla nostra Provincia una sorta di autonomia territoriale e fiscale. Ma non è andata così” hanno dichiarato alla stampa.

“Ricordiamo tutti l’enfasi con cui è stata salutata l’approvazione di questa legge regionale nel luglio del 2015, con dichiarazioni che celebravano il ‘primo passo verso l’autonomia’ e il via al ‘federalismo fiscale per la provincia di Sondrio’ – hanno aggiunto i due esponenti dem –. Oggi, a distanza di 6 anni esatti, dobbiamo appurare, come spesso è avvenuto in queste legislature, che rimaniamo, purtroppo, dentro la politica degli annunci”.

Gli esempi si sprecano per il Pd della Valtellina: “Dove sono i soldi dell’imposta di bollo riscossa sul territorio e che dal 2016 in poi ogni anno (stimati 18 milioni di euro) dovevano essere trasferiti alla provincia di Sondrio? Che fine ha fatto il fantomatico Comitato paritetico per la specificità montana che dovrebbe dare i pareri sui progetti di legge che interessano il nostro territorio? Dove sono finite le premialità previste nella concessione di contributi e sovvenzioni a famiglie, imprese e associazioni della nostra provincia?”, si è chiesto Iannotti assieme a Pizzul.

“In 6 anni nulla di tutto questo si è concretizzato. Una situazione che fotografa dunque ancora una volta l’incapacità di governare di una Giunta regionale a trazione leghista che non riesce nemmeno ad attuare le leggi regionali approvate. I cittadini della provincia di Sondrio sono stufi delle promesse e degli annunci e vogliono i fatti. In Lombardia e in provincia di Sondrio è ora di cambiare”, hanno concluso Pizzul e Iannotti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia di Sondrio autonoma? Il Pd attacca: "Dalla Lega solo parole"

SondrioToday è in caricamento