rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
I gazebo

La Lega in piazza: una raccolta firme per l'assunzione di nuovi medici di base

Intanto prosegue la polemica a distanza con il Partito Democratico sulle responsabilità dei posti vacanti

Dopo il successo dello scorso fine settimana la Lega anche in questo weekend torna nelle piazze lombarde con centinaia tra banchetti e gazebo per promuovere la sua petizione volta all'ottenimento di nuovi medici di base specie nelle zone, come la Valtellina e la Valchiavenna, in cui queste figure professionali sono carenti.

Per quanto riguarda la provincia di Sondrio i gazebo della Lega saranno collocati, sabato 19 marzo, a:

- Tirano in viale Italia, presso il centro commerciale dalle 9 alle 12,30

- Sondrio in piazza Campello dalle 9 alle 12

- Morbegno in piazza Sant'Antonio dalle 9 alle 13

Inoltre, è possibile sottoscrivere la petizione online sul sito www.legalombardasalvini.com.

La polemica a distanza

La Lega non soltanto va avanti con questa iniziativa, ma risponde e rimanda al mittente le accuse del Pd (che a sua volta ha annunciato un'analoga mobilitazione) relative alla responsabilità di Regione Lombardia proprio sulla situazione relativa alla carenza dei medici di base.

In realtà, come sottolinea proprio la Lega, non soltanto Regione Lombardia non ha alcune competenza sui medici di base e dunque non ha alcuna colpa per questa emergenza, ma le responsabilità sono da addossare ai Governi degli ultimi 10 anni, quasi tutti a trazione Pd, che hanno operato ben 37 miliardi di euro di tagli al sistema sanitario nazionale.

"La carenza di medici di base, non ci stancheremo mai di dirlo, è un problema nazionale che non scopre ora il Pd. Per prima Regione Lombardia si è attivata in Conferenza Stato-Regioni per chiedere una immediata riorganizzazione dei tempi e dei modi di lavoro dei medici, orientandoli al lavoro in squadra, all’utilizzo sempre più diffuso della telemedicina e integrandoli con le Case di Comunità che stiamo realizzando. Questa è la ricetta che offriamo a Speranza e alla sinistra per porre rimedio a questo tema, insieme alle tantissime firme che stiamo raccogliendo. - ha sottolineato Lorenzo Grillo Della Berta, referente provinciale della Lega - Torniamo per la seconda settimana consecutiva in piazza tra la gente per raccogliere le firme dei cittadini e indirizzarle al ministro della Salute, Roberto Speranza, e sollecitarlo a invertire la rotta e a risolvere questo problema, ma anche per ascoltare e prendere nota di quanto ci verrà chiesto e segnalato dai cittadini, per continuare a dare informazioni e risposte su quanto sta facendo la Lega al Governo e in Regione Lombardia per i nostri territori e a riguardo distribuiremo anche dell’apposito materiale informativo".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega in piazza: una raccolta firme per l'assunzione di nuovi medici di base

SondrioToday è in caricamento