rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
l'annuncio

Lombardia, Fontana ha deciso: "Mi ricandido a presidente"

Accelerazione sulla ricandidatura dopo l'incontro con i massimi vertici della Lega. Si voterà nella primavera 2023

Attilio Fontana intende ricandidarsi a governatore della Lombardia nel 2023. Ha sciolto definitivamente la riserva e, martedì mattina, ha annunciato questa sua intenzione su Facebook. "Ho confermato - ha scritto -  la disponibilità a continuare il mio lavoro per la grande comunità lombarda, che è molto più di una regione". In precedenza, aveva detto che avrebbe sciolto la riserva entro l'estate.

"Sono tanti ed importanti i progetti da portare avanti insieme in Lombardia", ha continuato il governatore snocciolando i principali temi che acocmpagneranno la prossima consiliatura: "Le olimpiadi del 2026, i nuovi treni per l'ammodernamento della flotta regionale, la riforma della sanità territoriale, l'autonomia". E ancora: "Le sfide della transizione ecologica per il territorio più produttivo d'Italia e la semplificazione per imprese e famiglie. La Lombardia, locomotiva d’Italia, realizzerà questi e molti altri progetti".

In passato, Fontana era stato coinvolto nell'inchiesta sulla fornitura di camici agli ospedali lombardi nel primo periodo di pandemia covid, nel 2020: di recente è stato prosciolto da ogni accusa, ma la procura ha fatto ricorso e ora si attende una ulteriore decisione. La vicenda giudiziaria aveva rallentato la decisione di Fontana di ricandidarsi. Ora l'annuncio: "Sono a disposizione dei lombardi".

L'incontro con i vertici della Lega

L'accelerazione è dovuta, quasi sicuramente, anche alle recenti dichiarazioni della sua vice in giunta, l'assessora al welfare Letizia Moratti, che aveva dichiarato di essere a sua volta a disposizione per la candidatura a governatrice. Una dichiarazione che aveva scosso un mini terremoto nel centrodestra lombardo. La Lega ha fatto 'quadrato' intorno a Fontana, anche con un incontro tra Matteo Salvini e lo stesso governatore in carica, insieme al ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti e al coordinatore lombardo del partito, Fabrizio Cecchetti. Dall'incontro è trapelato che, secondo l'intero partito, "Fontana è il candidato naturale, così come già confermato dagli altri leader della coalizione".

Moratti: "Io disponibile, resto di centrodestra"

Successivamente Moratti, in occasione della presentazione di un libro, ha affermato di non essersi "sentita mesa da parte" e ha aggiunto: "Ho solo voluto fare chiarezza rispetto alla mia collocazione politica e quindi mi sono sentita in dovere di chiarire che io faccio parte del centrodestra e che sono disponibile. Poi naturalmente verranno fatte le valutazioni necessarie".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lombardia, Fontana ha deciso: "Mi ricandido a presidente"

SondrioToday è in caricamento