rotate-mobile
Politica

Elezioni regionali, la candidatura di Fontana dopo la formazione del governo

A dichiararlo lo stesso presidente della Lombardia parlando con i giornalisti

La ricandidatura di Attilio Fontana per le elezioni regionali del 2023 sembra essere solo una formalità. Almeno questo è quello che sostiene il presidente della regione in carica. "Aspettiamo di leggere tutto quello che verrà deciso, tutte le proposte che il presidente Meloni consegnerà al Presidente Mattarella. E poi, come ho già detto, ci sarà la conferma della mia persone come candidato per le prossime elezioni regionali: ci sarà assolutamente un vertice subito dopo la conclusione del lavoro sul governo". Lo ha detto Fontana parlando con i giornalisti nella mattinata di ieri, venerdì 21 ottobre, a margine dei lavori della terza giornata del terzo Forum regionale per lo sviluppo sostenibile che si tiene a Palazzo Lombardia.

Non dovrebbe esserci nessun testa a testa Fontana-Moratti, anche se l'attuale assessore al Welfare aveva manifestato più volte la sua volontà a rappresentare il centrodestra, comportamento che aveva agitato le acque all'interno del centrodestra (proprio per questo Moratti era arrivata vicina al siluramento).

Tra le fila del Pd, invece, non è ancora chiaro chi si candiderà alle regionali. Nelle scorse settimane i Dem guardavano con interesse la faida Fontana Moratti perché un'eventuale staccamento nel centrodestra avrebbe reso il centrosinistra molto più forte a livello elettorale, come aveva sottolineato il sindaco di Milano Beppe Sala. Attualmente, comunque, non c'è ancora nessun candidato: nei mesi scorsi era uscito il nome di Carlo Cottarelli. "Io candidato governatore Lombardia? L'ho letto sui giornali, per ora non ci penso proprio. Se me lo chiedessero insistendo ci penserei riflettendo", aveva puntualizzato l'economista che successivamente aveva accettato la candidatura tra le fila dei Dem alle elezioni politiche.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali, la candidatura di Fontana dopo la formazione del governo

SondrioToday è in caricamento