menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni Sondrio, caos sulle preferenze

Qualche candidato consigliere potrebbe presentare ricorso al Tar per ottenere un riconteggio

Lo scrutinio di domenica notte ha dato adito a polemiche che stentano a placarsi. Il problema sarebbero alcune preferenze che non sarebbero state attribuite correttamente, ma anche i differenti metodi adottati per stabilire come e a chi riconoscere i voti nel caso di incertezza.

Per non parlare di quelle trascritte male sul sito internet dell’Anagrafe e corrette in un secondo momento avendo ricevuto i dati definitivi dal tribunale. "Stranezze" che potrebbero portare qualche candidato consigliere a presentare ricorso al Tar per far riaprire le buste.

SONDAGGIO| Chi vincerà al ballottaggio e sarà Sindaco di Sondrio?

Nella sezione numero 20 i problemi sono stati molteplici. All’interno della scuola elementare di via Vanoni nel riepilogare le preferenze ottenute da ciascun consigliere, utilizzando un sistema di etichette fornito dal Comune per facilitare l’operazione, qualcosa è andato storto e i voti, quindi, non corrispondevano. Uno sbaglio a cui ieri mattina si è riusciti a porre rimedio, riassegnando correttamente tutte le preferenze.

La situazione senza ombra di dubbio non era facile con sedici liste, 466 aspiranti consiglieri comunali e la possibilità della doppia preferenza di genere oltre a quella del voto disgiunto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento