rotate-mobile
Volto nuovo

Elezioni regionali, anche Emanuela Stagni si candida con Letizia Moratti

Il giovane avvocato sondriese: "Voglio contribuire concretamente a declinare sul territorio della provincia di Sondrio tutti gli obiettivi fissati nel programma"

É Emanuela Stagni, giovane avvocato sondriese, la candidata alla carica di consigliere del governo Lombardo che, insieme a Christian Borromini, correrà alle elezioni regionali con Letizia Moratti.

“Scendo in campo con convinzione all’interno di una lista civica che non si vuole necessariamente incardinare nei soliti stereotipi di destra o sinistra - questa la motivazione principale svelata dalla Stagni -, ma sono anche felice di sostenere una rappresentanza femminile poiché, come ci insegna Montalcini, le donne hanno da sempre dovuto lottare doppiamente, portando due pesi, quello privato e quello sociale e per questo sono la colonna vertebrale della società”.

La scelta

Stagni esplicita così la sua decisione di schierarsi con la lista “Letizia Moratti Presidente”: “Voglio contribuire concretamente a declinare sul territorio della provincia di Sondrio tutti gli obiettivi fissati nel programma, dando riscontro alle istanze e alle proposte che sono emerse durante il lungo e capillare lavoro di ascolto condotto con Borromini nella nostra realtà valtellinese”.

Pur non essendo avvezza al mondo politico, Stagni spiega di aver sempre ammirato - da cittadina e da giovane avvocato - la passione con cui Moratti ha sostenuto il progetto di San Patrignano, comunità alla quale ancora oggi, come un tempo, molti giovani della provincia di Sondrio si rivolgono chiedendo aiuto; l’accento viene posto in particolare sull’umanità di Letizia Moratti nell’affrontare tematiche delicate e ancora attuali di fronte alle quali molti tendono ancora a soprassedere.

“La concretezza, l’esperienza e la trasparenza che contraddistinguono il suo modus operandi teso al bene della collettività - spiega Stagni - sono la sicurezza di cui abbiamo bisogno; ciò anche e soprattutto per i più giovani che ad oggi si affacciano con difficoltà al mondo del lavoro”.

Un aspetto su cui interviene anche Borromini: “Grazie all’ingresso di Emanuela Stagni nella squadra, possiamo contare su una figura giovane ma al tempo stesso già dotata di una consolidata esperienza professionale; con queste qualitá sono certo che saprà farsi interprete delle necessità e delle urgenze da affrontare in via prioritaria”.

Il giovane avvocato mette dunque a disposizione del territorio provinciale e regionale le proprie competenze e attitudini personali al fine di risolvere le problematiche presenti con un obiettivo su tutti: rinnovare e rivalutare il contesto territoriale in un’ottica di ascolto e dialogo con i cittadini. “Preliminarmente sarà importante affrontare tematiche quali quelle dei trasporti, della sanità, dello sviluppo socio economico, della qualità della vita - anticipa Stagni -; nondimeno bisognerà però guardare anche al futuro con l’intento di prepararci al meglio al grande appuntamento con le Olimpiadi invernali del 2026; grande attenzione meritano altresì, turismo, agricoltura, cultura, sport, manutenzione e valorizzazione del territorio”.

Infine un tema fra i più caldi: ci si rimette in gioco per l’autonomia della Regione nell’ottica di migliorare il coinvolgimento degli uffici periferici nella gestione, ad esempio, dei bandi per poter accedere a risorse e finanziamenti: la strada è ascoltare ed affrontare le problematiche su tutti i fronti e per tutte le fasce d’età in un’ottica propositiva, concreta e risolutiva.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali, anche Emanuela Stagni si candida con Letizia Moratti

SondrioToday è in caricamento