rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Serve una svolta

Elezioni 2022: "Preoccupati per il Morelli, stop allo smantellamento della sanità pubblica"

L'intervento, sul tema molto "caldo" in provincia di Sondrio, dei candidati al Senato di Europa Verde-Sinistra Italiana Anna Toffoletti e Paolo Lanfranchi

Una nuova voce si aggiunge al dibattito sulla situazione dell'ospedale Morelli di Sondalo e, più in generale, della sanità valtellinese: l’Alleanza Europa Verde-Sinistra Italiana esprime, infatti, la sua preoccupazione rispetto alla situazione proprio dell’ospedale Morelli di Sondalo, progressivamente privato di reparti e in situazione di crescente precarietà denunciata sia dai cittadini, che dagli operatori sanitari della struttura stessa.

Smantellamento

I candidati al Senato Anna Toffoletti e Paolo Lanfranchi esprimono piena solidarietà ad entrambe le categorie, vittime, secondo loro, dello stesso male: lo smantellamento della sanità pubblica. "Dopo 25 anni di tagli lineari alla Sanità e di trasformazione delle strutture sanitarie in aziende finalizzate al profitto, questi sono i risultati: - sottolineato i due candidati - mancano i medici di medicina generale, il personale medico specialistico e paramedico è drammaticamente sottodimensionato in tutte le strutture pubbliche, negli ospedali si chiudono interi reparti considerati non remunerativi, le liste d’attesa per le visite specialistiche si allungano fino a un anno, la medicina territoriale è del tutto insufficiente alle reali esigenze di una popolazione sempre più anziana. Per contro, si espandono e prosperano ambulatori e strutture specialistiche private".

“Di questo sfacelo Regione Lombardia è la caposcuola: il centrodestra destina oltre il 40% dei fondi pubblici alle strutture private. Nonostante i 42.000 lombardi morti di Covid (24% del totale nazionale), che hanno messo in evidenza tutta l’insufficienza del sistema sanitario regionale, la giunta Fontana - Moratti con la recente riforma approvata continua a smantellare servizi sanitari essenziali in favore delle aziende private e tende ad accentuare ulteriormente differenze di accesso ai servizi, che diventano discriminanti per chi non dispone di forme di sanità integrativa. - dichiara Anna Toffoletti candidata al Senato per Europa Verde-Sinistra Italiana - La situazione dell’Ospedale Morelli si può comprendere solo se inserita in questo contesto e bene fanno gli operatori sanitari dell’ex sanatorio a denunciare la loro situazione di difficoltà (ferie non godute, straordinari non retribuiti) e altrettanto bene fanno i cittadini valtellinesi a protestare per la condizione di incertezza in cui sono lasciati i reparti del loro ospedale.”

D96C34DA-E385-4124-A118-4F98B9BD154B-3

“L’Alleanza Europa Verde-Sinistra Italiana intende rilanciare con forza la difesa della salute come bene comune, attraverso lo stanziamento di 10 miliardi di euro in tre anni per allineare progressivamente la spesa sulla sanità pubblica agli standard europei, per assumere tutto il personale medico e paramedico necessario e potenziare la medicina territoriale in funzione della piena esigibilità del diritto alla salute in tutto il territorio nazionale. - aggiunge Paolo Lanfranchi candidato al Senato per Europa Verde-Sinistra Italia - Le elezioni politiche del 25 settembre e quelle regionali del prossimo anno sono l’occasione per invertire la rotta. Ci auguriamo che i cittadini lombardi se ne rendano conto".

E51AA9E4-E6FF-48A7-88C7-2CFC21C0650E-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2022: "Preoccupati per il Morelli, stop allo smantellamento della sanità pubblica"

SondrioToday è in caricamento