rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Politica

La soddisfazione di Alleanza Verdi e Sinistra dopo le Europee

Il commento dopo i risultati in Valtellina e Valchiavenna: "Conferma che anche in Provincia di Sondrio tanti cittadini e cittadine desiderano un cambiamento politico"

Alle ultime elezioni europee Alleanza Verdi e Sinistra si è confermata in forte crescita anche in Provincia di Sondrio. Con il 7,88% ottenuto nel capoluogo, il 7,57% a Morbegno e un risultato provinciale complessivo pari al 5,18%, i consensi sono raddoppiati rispetto alle ultime elezioni politiche del 2022. Un risultato che fa ben sperare la sezione sondriese di Sinistra Italiana, pronta "ad affrontare con rinnovata forza le future sfide di giustizia sociale e ambientale anche a livello locale".

"Da queste elezioni europee abbiamo avuto la conferma che, anche in Provincia di Sondrio, tanti cittadini e cittadine desiderano un cambiamento politico. Lavoreremo per loro, ma anche per chi ha deciso di non recarsi alle urne, dimostrando invece di essere una valida alternativa per i tanti insoddisfatti dalla classe dirigente odierna. Ai tanti elettori che hanno scelto AVS va il nostro più sentito ringraziamento", fanno sapere da Sinistra Italiana - Sondrio.

Obiettivo centrato in Valtellina. "Le due grandi sfide che ci eravamo posti all'inizio della campagna elettorale sono state sposate da tanti valtellinesi e valchiavennaschi: eleggere Ilaria Salis al Parlamento Europeo, per ribadire la necessità dell’attuazione dello stato di diritto nell’Ue, e focalizzare l’attenzione sul futuro delle nuove generazioni con proposte di giustizia come l'introduzione di un salario minimo europeo. È evidente, inoltre, il sostegno arrivato dagli elettori sulla necessità di cambiare paradigma e agire nell’interesse dei popoli oppressi con un immediato cessate il fuoco a Gaza come in Ucraina".

Ora è tempo di guardare al futuro con pragmatismo, con un occhio di riguarda ai giovani. "Porteremo al Parlamento Europeo sei eletti divisi tra la Sinistra europea e i Verdi europei, gruppi che, nonostante si trovino all'opposizione nell'emiciclo di Strasburgo, hanno giocato in passato un ruolo fondamentale nel sostegno al Green Deal. Crediamo fortemente che non possa esserci futuro senza affrontare le sfide del cambiamento climatico e della transizione ecologica. Agire in vista del futuro, del resto, significa anche agire per i giovani e con i giovani. È evidente che il continuo aumento del costo della vita, le difficoltà di accesso ai servizi pubblici e la mancanza di effettivi diritti sociali e di tutele nel mondo del lavoro tocchino anche e soprattutto loro. Cinque i temi chiave del lavoro che porteranno avanti i nostri eletti e le nostre elette: diritti civili, pace e democrazia, costo della vita, crisi climatica, servizi pubblici e diritti sociali. La politica odierna necessita di rinnovamento e, con il vostro sostegno, non possiamo far altro che ribadire il nostro impegno nel fronteggiare questi crescenti problemi e farci carico di tutte le battaglie a sostegno di lavoratrici e lavoratori e di tutti i dimenticati", concludono da Sinistra Italiana - Sondrio.

Il commento dei protagonisti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La soddisfazione di Alleanza Verdi e Sinistra dopo le Europee

SondrioToday è in caricamento