rotate-mobile
Tra irregolarità e inciviltà

Verso le elezioni scoppia la bagarre sui manifesti elettorali

A Triangia la Lega ne affigge troppi, a Grosio lo stesso partito è vittima di atti di vandalismo

Si avvicina il voto per le elezioni europee e amministrative dell'8 e 9 luglio prossimi e la campagna elettorale, fin qui molto tranquilla, ha un "sussulto" sulla questione relativa all'affissione dei manifesti elettorali a sostegno dei vari candidati.

Al centro sempre la Lega che, per l'appunto, a Triangia, ha affisso ben 5 manifesti, uno dedicato alla candidata locale Silvana Snider e gli altri quattro più "generici" sulle tematiche della campagna elettorale in chiave europea. Il partito, però, aveva diritto solo a uno spazio e a un'affissione.

La situazione è stata notata e segnalata tramite una lettera sia al Comune di Sondrio sia al Prefetto Roberto Bolognesi: "Con riferimento a quanto contenuto nella “DISCIPLINA DELLA PROPAGANDA ELETTORALE” (Legge 4 aprile 1956, n. 212, come modificata dalla Legge 24 aprile 1975, n. 130), in particolare al capitolo "Affissioni" ai punti: 5. Al fine di contrastare il fenomeno dell’indiscriminata affissione di manifesti fuori degli spazi prescritti o in spazi riservati ad altre liste o ad altre candidature, si ritiene di dover intensificare la vigilanza da parte dei competenti Organi di Polizia, per prevenire e reprimere ogni azione diretta alla distruzione del materiale di propaganda, regolarmente affisso. 6. Parimenti, i presenti concordano sulla necessità che i Comuni provvedano, con tempestività, all’immediata defissione/oscuramento del materiale di propaganda elettorale, affisso in parti diverse da quelle consentite o in spazi assegnati ad altri partiti o gruppi politici - questo il testo della pec inviata da Pierluigi Morelli -. si invia in allegato foto di poco fa negli spazi in frazione Triangia, con richiesta di intervento e sanzione, come da leggi e regolamenti".

"Segnaleremo anche noi questa situazione a Milano - questa la replica del coordinatore provinciale della Lega Lorenzo Grillo della Berta -: non c'è da parte nostra nessuna volontà di prevaricazione, ma si è trattato sicuramente di un errore da parte di un'agenzia esterna di affissioni. Il manifesto affisso a livello locale e dedicato alla candidata Snider è infatti solo uno e collocato nel posto assegnato".

I manifesti elettorali affissi a Triangia

A Grosio, invece, è stata sempre la Lega a subire degli attacchi di vandalismo visto che sono stati strappati alcuni manifesti elettorali dedicati alla candidata Silvana Snider ed è apparso il simbolo degli anarchici a voler rivendicare il gesto: "Atto di incivilità, anche piuttosto stupida - ha chiosato ancora Della Berta - che non merita neanche di essere commentato e che di certo noi non commettiamo".

I manifesti elettorali strappati

Il simbolo apparso sotto i manifesti strappati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso le elezioni scoppia la bagarre sui manifesti elettorali

SondrioToday è in caricamento