rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Politica

Sondrio, Scaramellini ha scelto: ecco la sua nuova Giunta

Tutto deciso per lo Scaramellini bis: escono Andrea Massera e Barbara Dell'Erba ed entrano Simone Del Marco e Raffaella Volpatti. Tutte le novità

Scaramellini ha scelto la sua Giunta bis. Il neo rieletto sindaco del capoluogo (scelto dal 57,86% dei votanti), soltanto cinque giorni dopo la chiusura delle urne, a tre giorni dalla proclamazione degli eletti, ha definito i suoi assessorati. Esattamente come 5 anni fa la squadra è composta da quattro donne e cinque uomini, nel rispetto della rappresentanza di genere. Tante le riconferme, complessivamente 6. A perdere il posto, rispetto all'Amministrazione scorsa, Andrea Massera (Sondrio Liberale), assessore uscente ai Lavori Pubblici, e Barbara Dell'Erba (Lega), ex assessore a Pari opportunità e Personale, oltre che vicesindaco negli ultimi mesi di mandato dopo le dimissioni di Lorenzo Grillo Della Berta.

A comporre la nuova Giunta comunale i quattro riconfermati assessori di Sondrio Viva, Francesca Canovi, Marcella Fratta, Carlo Mazza, Michele Diasio, l'ex presidente del Consiglio comunale, il leghista Maurizio Piasini, la collega di partito Lorena Rossatti, riconfermata come Ivan Munarini dei Popolari Retici. Completano la Giunta Simone Del Marco (Fratelli d'Italia) e Raffaella Volpatti (Sondrio Liberale). Francesca Canovi ricoprirà anche il ruolo di vicesindaco. Grande esclusa dall'esecutivo cittadino, dopo l'insoddisfacente risultato elettorale, Forza Italia,  unica tra i membri della coalizione di centrodestra.

"Cinque anni di amministrazione caratterizzata dalla piena condivisione, il rinnovo della fiducia per il nuovo mandato e l'unità d'intenti della campagna elettorale ci hanno permesso di ottenere un risultato straordinario delle elezioni. Con la stessa motivazione, lavorare nell'interesse della città e dei cittadini, in pochi giorni, con spirito collaborativo, mi sono confrontato con i rappresentanti delle sei liste che hanno sostenuto la mia ricandidatura e ho definito la composizione della Giunta comunale", ha commentato il sindaco Marco Scaramellini.

Non si conoscono al momento le deleghe che verranno assegnate ai nuovi assessori. Non è difficile ipotizzare come i nuovi membri della Giunta possano diventare titolari delle materie oggi "scoperte", Servizi sociali in primis. Ciò permetterebbe agli assessori uscenti di proseguire i lavori intrapresi negli ultimi 5 anni. Non è da escludere, però, che i Lavori pubblici vengano affidati a Carlo Mazza (Urbanistica, Ambiente, Mobilità) o "trattenuti" direttamente nelle deleghe del sindaco. Seppur non vi siano conferme ufficiali dovrebbe essere Francesco Romualdi, segretario provinciale di Fratelli d'Italia, il nuovo presidente del Consiglio comunale. Una mossa questa decisa per offrire lo stesso trattamento ai partiti di Salvini e Meloni, appaiati negli esiti delle Comunali.

"Sondrio ha bisogno di risposte immediate, e la mia volontà, condivisa con gli alleati, è stata quella di stringere i tempi per garantire la piena operatività della nuova Amministrazione comunale. Prima ancora dell'insediamento del Consiglio comunale, che avverrà nei primi giorni del mese di giugno, la città avrà i suoi assessori, con le deleghe assegnate, per proseguire quanto avviato durante il primo mandato e dare continuità ai progetti e alle iniziative per migliorare Sondrio", ha concluso Scaramellini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio, Scaramellini ha scelto: ecco la sua nuova Giunta

SondrioToday è in caricamento