Politica

Elezioni comunali 2020, al voto 8 comuni della provincia di Sondrio: lo spoglio in diretta

I risultati degli otto comuni chiamati alle urne in Provincia di Sondrio

Domenica 20 e lunedì 21 settembre, in concomitanza con il referendum costituzionale, si è votato per le elezioni amministrative in 8 comuni della provincia di Sondrio. L'affluenza alla chiusura dei seggi è stata di  63,36% degli aventi diritto. In Valchiavenna si è votato a San Giacomo Filippo, Madesimo (comune commissariato) e Novate Mezzola (sindaco defunto. In Valtellina invece elettori chiamati alle urne per eleggere il nuovo sindaco a Civo (comune commissariato), Cercino, Talamona e Spriana (comune commissariato), Mazzo.

Alla chiusura delle urne negli otto comuni ha votato 59,48% il degli aventi diritto. Lo spoglio delle elezioni amminstrative ha preso avvio alle ore 9 di martedì 22 settembre 2020.

Schermata 2020-09-22 alle 09.57.34-2

San Giacomo Filippo

Il sindaco uscente Severino De Stefani (San Giacomo Viva) e Luigi Buzzetti (Responsabili) si sono sfidati per diventare il primo cittadino di San Giacomo Filippo.

Alla chiusura delle urne ha votato il 56,91% degli elettori valchiavennaschi.

Vittoria schiacciante quella di Severino De Stefani capace di ottenere l'84,96% dei voti (192). Per lo sfidante 34 voti, pari al 15,04%. La maggioranza in Consiglio comunale sarà composta da 7 consiglieri mentre la minoranza da 3.

Madesimo

A Madesimo la sfida per diventare sindaco era una corsa a quattro: Daniela Pilatti (Insieme per Madesimo), Serena Robba (Madesimo un Passo avanti), Paola Barri (Uniti per Madesimo) e Florio Deghi (Madesimo Rinasci).

Alla chiusura delle urne ha votato il 61,15% degli elettori madesimini. 

Con 121 voti, pari al 33,15% del totale, Daniela Pilatti (Insieme per Madesimo) è stata eletta sindaco. Tra gli sfidanti Serena Robba ha ottenuto 111 voti (30,41%), Paola Barri ha ottenuto 110 voti (30,14%) mentre Florio Deghi è stato votato da 23 persone (6,30%).

La maggioranza in Consiglio comunale sarà composta da 7 consiglieri mentre la minoranza da 3: 2 rappresentanti di "Madesimo un Passo avanti" ed uno di "Uniti per Madesimo". Florio Deghi non "entra" in Consiglio comunale.

Novate Mezzola

Dopo la scomparsa del sindaco Pierangelo Nonini a causa del coronavirus, i cittadini di Novate Mezzola sono tornati alle urne dopo solo un anno. A sfidarsi il vicesindaco uscente Fausto Nonini (NovaTe) e Daniele Tavasci (Uniti per Novate).

Alla chiusura delle urne ha votato il 67,68% degli elettori. 

Dopo le spoglio delle 1153 schede, ad avere la meglio è stato Fausto Nonini con 721 voti (63,58%). A Tavasci 413 voti (36,42%). In Consiglio comunale: 7 eletti tra le fila di "NovaTe" e 3 tra i candidati di "Uniti per Novate".

Civo

Sulla Costiera dei Cech la sfida era quanto mai variegata con 3 candidati. Un bel numero di aspiranti sindaci se si considera che a Grosio vivono circa 1100 persone circa. A contenersi la fascia tricolore Mario Maghini (Noi del territorio per il territorio), Barbara Marchetti (Rivivere Civo) e Salvatore Serrao (Civo ora).

Alla chiusura delle urne ha votato il 61,27% degli elettori (734).

Il nuovo sindaco di Civo è Barbara Marchetti che ha ottenuto il 66,90% dei voti (479). Tra gli sfidanti Mario Maghini ha ottenuto il 31,28% delle preferenze (224 voti) mentre a Salvatore Serrao solo 13 voti (1,82%). 

La maggioranza in Consiglio comunale sarà composta da 7 consiglieri mentre la minoranza da 3. La lista di Serrao non entra in Consiglio.

Cercino

Il sindaco uscente Daniele De Pianto (Il bene Comune) era l'unico candidato sindaco e sperava nel raggiungimento del quorum.

Alla chiusura delle urne aveva votato il 57,66% degli elettori (399): 32 le schede nulle e 28 le schede annullate. Daniele De Pianto è di nuovo sindaco di Cercino.

Talamona

Corsa a due per la fascia tricolore a Talamona. Una sfida che vedeva Davide Menegola (Talamona 2.0) contendersi la fascia tricolora con Italo Riva (Progetto Comune 2020).

Alla chiusura delle urne aveva votato il 59,92% degli elettori talamonesi.

Il sindaco di Talamona è Davide Menegola grazie ai 1494 voti ottenuti (59,86%). Hanno votato lo sfidante Italo Riva 1002 persone (40,14%). La maggioranza in Consiglio comunale sarà composta da 8 consiglieri mentre la minoranza da 4.

Spriana

A Spriana la sfida per diventare primo cittadino era tra Gianpiero Busi (Spriana) e Ivo Del Maffeo (Spriana nel cuore).

Alla chiusura delle urne ha votato il 56,91% degli elettori (70 persone).

Ivo Del Maffeo è stato eletto primo cittadino con il 53,62% dei voti (37 preferenze totali); per la sua lista civica 7 posti in Consiglio comunale. Allo sfidante Gianpiero Busi 32 voti, pari al 46,38%. Tre i seggi per la sua lista "Spriana". Del Maffeo è già stato primo cittadino di Spriana per 15 anni.

Mazzo di Valtellina

A Mazzo in Valtellina la gara elettorale per il raggiungimento del quorum è andata a buon fine solo per un soffio visto ha votato il 50,47% degli elettori. Sono 6 i voti che hanno permesso il raggiungimento del quorum.

Con 475 voti il sindaco uscente Franco Saligari (Mazzo e il suo futuro) è stato di nuovo eletto. Globalmente hanno votato persone: 18 le schede nulle e 48 le schede bianche.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali 2020, al voto 8 comuni della provincia di Sondrio: lo spoglio in diretta

SondrioToday è in caricamento