rotate-mobile
La rielezione / Fusine

Elezioni comunali: a Fusine prevale la linea della continuità

Unica candidata il sindaco uscente Monica Taschetti: quorum raggiunto già alle 19 di ieri, domenica 9 giugno

A Fusine ha prevalso la linea della continuità: Monica Taschetti, dopo 5 anni di governo, si è ripresentata alle elezioni per ricoprire ancora il ruolo di sindaco, insieme alla lista "Progetto Fusine" e i cittadini hanno confermato la fiducia nei suoi confronti.

Alle 19 di ieri, domenica 9 giugno, infatti, si era già recato a votare il 61,03% degli aventi diritto ed era dunque stato ampiamente superato il quorum del 40% necessario per la rielezione (insieme al 50% di schede valide). Alla chiusura dei seggi, ieri alle 23, la percentuale dell'affluenza si è attestata al definitivo 72,44%, leggermente superiore rispetto al 70,04% raggiunto nel 2019.

Per quanto riguarda i risultati, Monica Taschetti e la sua lista hanno ottenuto 312 preferenze, mentre sono stati in totale 339, sui 468 aventi diritto, gli elettori che si sono recati a votare. Oltre ai 312 voti per Monica Taschetti sono state contate 6 schede nulle e 21 schede bianche, mentre non ci sono state schede contestate.

Ai componenti della lista "Progetto Fusine" vanno anche tutti e 10 i seggi del consiglio comunale.

Progetto Fusine - Monica Taschetti candidato sindaco

Monica Taschetti

Stefano Baldo
Lorenzo Mainetti
Valter Palma
Cristina Pinna
Paolo Poncini
Mattia Scarinzi
Fabio Trutalli
Claudio Vanini
Fabrizio Venturini
Paola Viganò

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali: a Fusine prevale la linea della continuità

SondrioToday è in caricamento