rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Al centro del dibattito / Teglio

Elezioni comunali 2023: le richieste del Comitato viabilità tellina

I componenti del comitato ribadiscono le loro posizioni tra recriminazioni sul recente passato e speranze per il futuro

Recriminazioni per le scelte compiute nel recente passato dall'amministrazione e per aver visto ignorate le loro istanze; speranze nel futuro e richieste e posizioni sempre molto chiare e nette. I componenti del Comitato viabilità tellina hanno deciso di indirizzare una lettera aperta ai candidati sindaco del Comune di Teglio in vista delle elezioni del 14 e 15 maggio prossimi.

Il Comitato Viabilità sorto in opposizione al progetto che avrebbe diviso il paese, in nome delle Olimpiadi, in poco più di un anno ha prodotto molto materiale a supporto delle proprie posizioni a salvaguardia del territorio e dei residenti e contro il gran dispendio di risorse pubbliche. Il Comitato continuerà nel suo impegno affinché il fondovalle venga considerato parte integrante del Comune - scrivono i componenti del comitato stesso - .L’amministrazione, a marzo scorso, ha approvato il “Decreto del commissario straordinario di infrastrutture Milano-Cortina 2020-2026 S.p.a." che prevede la chiusura dei passaggi a livello, il tutto senza che vi sia stata una convenzione sottoscritta sulle opere/servizi collaterali: nulla, infatti, compare sul ponte agricolo, allora promesso, nonostante la disponibilità scritta di Rfi di sei milioni di euro. Sui lavori in corso sulla ferrovia, dove si occupano terreni privati con tutte le conseguenze del caso, disagio e perdita di raccolto, nessun proprietario è stato contattato e il Comune è assente. Come è possibile che sindaco e giunta, per la chiusura dei passaggi a livello, per i lavori in corso, non siano stati in grado di avere nulla in cambio per la sistemazione della viabilità e il rispetto dei proprietari? I Comuni che sanno fare l’interesse della propria Comunità hanno ottenuto, sottoscrivendo convenzioni, e con i propri cittadini non è mancato il confronto come avvenuto da noi. Da noi sempre e solo silenzio, assenza e grande omertà! A Teglio no, il silenzio è stato assordante nonostante il comitato abbia inviato numerose lettere con le proposte all'amministrazione di Teglio (sindaco e consiglieri), a Provincia, (allora presieduta dal sindaco di Teglio), Regione e molte richieste di incontri".

"La documentazione - precisa il Comitato viabilità tellina - è tutta protocollata. Nulla di nulla e anche nell’ultima assemblea di febbraio scorso, promossa dal comitato, nessuno si è presentato, mentre ora si chiedono i voti! Il Comitato ribadisce quanto già richiesto in passato:

  • la priorità per la nostra viabilità non è il tratto dopo Tresenda, dove non si comprende l’utilità di un una strada secondaria a ridosso del centro abitato, mentre urge la sistemazione dei due incroci, S. Giacomo e Tresenda, sui quali occorre intervenire per la sicurezza da un lato e per la scorrevolezza all’altro.
  • le proposte per S. Giacomo sono in possesso del Comune e non solo, dal 2017
  • marciapiedi mancanti 
  • il ponte agricolo sulla sponda orobica dell’Adda
  • le strade collaterali per la chiusura dei passaggi a livello 

"Consapevoli che il problema della viabilità è complesso e la sua soluzione passa solo dal completamento della “superstrada”, nel frattempo va garantita alla popolazione la sicurezza, anche ambientale. E’ il sindaco responsabile della salute dei propri cittadini e deve risponderne sempre! Si sottolinea - si chiude così la lettera aperta indirizzata ai candidati - che già dal 2013 il Piano territoriale regionale d'area media e alata Valtellina, mai recepito dall’amministrazione nonostante fosse prescrittivo, definiva una minaccia: “l’aumento eccessivo del carico automobilistico e relativi impatti con progressivo "scivolamento" verso modelli di insediamenti simili a quelli di una periferia metropolitana, in particolare nel fondo valle” Solo grazie al comitato è stato scongiurato un peggioramento della vivibilità dei residenti, ci si aspetta ora proposte per interventi risolutivi, come da richieste inoltrate, della viabilità del fondovalle".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali 2023: le richieste del Comitato viabilità tellina

SondrioToday è in caricamento