La bagarre / Chiesa in Valmalenco

Elezioni comunali, a Chiesa in Valmalenco c'è chi invita a non votare

Gira sui social un messaggio che dà già per assodata la vittoria di Renata Petrella. La diretta interessata: "Non è vero, andate a votare se non volete che il paese venga commissariato"

In vista delle elezioni comunali dei prossimi 14-15 maggio a Chiesa in Valmalenco si è presentata una sola lista, quella a sostegno del sindaco uscente Renata Petrella: sembrerebbe, dunque una corsa in discesa verso la conferma quella di chi ha governato la località malenca negli ultimi cinque anni, ma in realtà il percorso verso le urne sta diventando ricco di ostacoli.

Già alcune settimane fa, infatti, proprio Renata Petrella, con un lungo comunicato aveva invitato tutti i cittadini a recarsi alle urne visto che in caso di mancato raggiungimento del quorum il paese verrebbe commissariato. Ora, però, la candidata sindaco di Chiesa in Valmalenco è stata costretta a precisare nuovamente questo concetto a fronte di un messaggio che sta girando sui social e che invita sempre i cittadini della località malenca a non recarsi alle urne visto che proprio la Petrella, secondo gli autori del post, avrebbe già vinto in quanto unica candidata indipendentemente dall'affluenza alle urne.

Il messaggio che gira sui social tra i cittadini di Chiesa in Valmalenco

"I cittadini di Chiesa stanno ricevendo questo messaggio - ha precisato Renata Petrella sempre attraverso i social media -. I personaggi che lo hanno ideato si commentano da soli, quindi non sprecherò tempo. Si rende, tuttavia, necessario, precisare che quanto riportato NON È VERO: affinché le elezioni siano valide, bisogna raggiungere il quorum del 40% più 1. Quindi, se non volete che il paese sia commissariato, ANDATE A VOTARE!".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali, a Chiesa in Valmalenco c'è chi invita a non votare
SondrioToday è in caricamento