Emergenza coronavirus, Del Barba: «Diamo subito liquidità alle imprese»

La “ricetta” di Italia Viva per rilanciare l’economia italiana colpita dalla crisi a causa del coronavirus

Una “iniezione di liquidità”. È questa la “ricetta” di Italia Viva per rilanciare l’economia italiana colpita dalla crisi a causa del coronavirus. In poche ore ha suscitato interesse da parte delle imprese locali e delle loro rappresentanze la proposta di Italia Viva per la liquidità di imprese e professionisti (https://www.italiaviva.it/proposta liquidita imprese).

«Nell'attesa che tutti auspichiamo breve di avere le condizioni di sicurezza per poter progressivamente riaprire, il prima possibile, le nostre imprese, occorre intervenire perchè queste non muoiano. La mancata liquidità dovuta sia ai mancati incassi che al peggioramento dei rating sui prestiti finanziari determinerebbe un danno irreparabile anche per le imprese maggiormente competitive» afferma il deputato di Italia Viva, Mauro Del Barba.

«Occorre aprire i rubinetti della liquidità, subito e senza impedimento alcuno, affinchè le imprese possano far fronte ciascuna ai propri pagamenti ed evitare di interrompere definitivamente i propri processi produttivi. La proposta di Italia Viva - prosegue Del Barba - prevede che la liquidità necessaria vada pertanto garantita dallo Stato al 100%, unico modo per avere tempi certi ed erogazione sicura».

«Questo rappresenta un costo ingente per le casse pubbliche, ma sarebbe incomparabilmente maggiore per lo stato e per i cittadini il costo del mancato intervento. Una misura importante che può fare la differenza garantendo quella liquidità necessaria per far ripartire le nostre imprese» conclude il deputato di Italia Viva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ponte in lutto per la morte della giovane Teresa

  • Nuova Olonio, sradicano il bancomat nella notte: ladri in fuga

  • Sondrio, dà fuoco al palazzo comunale: preso grazie ad un cittadino coraggioso

  • Da domenica la Lombardia diventa zona arancione: la conferma del Governo

  • Arriva l'inverno in Valtellina e Valchiavenna: previste le prime nevicate

  • Coronavirus, ancora 7 morti in provincia di Sondrio nell'ultima giornata

Torna su
SondrioToday è in caricamento