Gomme invernali: quando scatta l'obbligo di sostituire i pneumatici della propria auto

Durante la stagione fredda tutti gli autoveicoli devono essere muniti di pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio o catene da neve

Come ogni anno in questo periodo, si avvicina il momento di sostituire le gomme estive della propria auto con quelle invernali. Tale obbligo, previsto dal Codice della Strada attualmente in vigore, stabilisce che dal 15 novembre al 15 aprile tutti i veicoli debbano essere "muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio". L'obbligo è valido anche per tutta la provincia di Sondrio. 

Qualunque sia la vostra scelta tra gomme invernali (ritenuta la soluzione più affidabile dagli esperti nonostante il costo maggiore), catene o calze da neve, è bene ricordare che non è prevista alcuna proroga dovuta alla situazione di emergenza sanitaria in atto nel Paese: gli automobilisti hanno tempo per mettersi in regola fino al 15 novembre 2020, data in cui entrerà in vigore l’obbligo.

Come riconoscere gli pneumatici invernali

A beneficio dei meno esperti in materia, ricordiamo che gli pneumatici invernali sono quelli che riportano la sigla M+S (mud+snow, letteralmente fango e neve). Generalmente, tale sigla è accompagnata dal logo di una montagna con un fiocco di neve, prova inconfutabile che ci troviamo di fronte a un pneumatico da neve e termico, che incide attivamente non solo sulla stabilità e sullo spazio d'arresto, ma anche sui consumi della propria autovettura. Tra i requisiti fondamentali delle gomme invernali, un aspetto di primaria importanza è quello relativo all'omologazione, come previsto dal Codice della Strada.

Obbligo gomme invernali: dove è valido

L’obbligo di gomme invernali o catene a bordo, è in vigore al di fuori dei centri abitati, tuttavia le amministrazioni locali possono richiederne l’obbligo anche all’interno delle zone abitate. Se si viene sorpresi a circolare sprovvisti di pneumatici invernali o dispositivi antisdrucciolevoli come catene e calze da neve, si va incontro a sanzioni amministrative da 85 euro a 338 euro (59,50 euro se pagata entro 5 giorni). Nei centri abitati dove è in vigore un’apposita ordinanza, le multe sono comprese tra i 41 euro e i 169 euro (28,70 euro se pagata entro 5 giorni).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vaccino covid ai cinquantenni, in Lombardia è quasi tutto pronto: si aspettano dosi

  • Chiuro in lutto, il covid si è preso don Attilio Bianchi

  • Traona, rocambolesco incidente sulla Valeriana

  • Non versa 147mila euro di IVA, nei guai ditta valtellinese di laminati in acciaio

  • Coronavirus, un nuovo caso di positività tra gli anziani delle case di riposo della provincia di Sondrio

  • Coronavirus, il bollettino della provincia di Sondrio di oggi giovedì 6 maggio

Torna su
SondrioToday è in caricamento