rotate-mobile
Non c'è pace per i pendolari

Doppio guasto ed è ancora caos sulla linea Milano-Tirano

I ritardi hanno superato anche l'ora e la circolazione non è ancora tornata regolare

Stavolta non centrano i passaggi a livello, ma le carrozze dei treni. Il problema, però, è che la sostanza non cambia: corse in ritardo e viaggiatori infuriati sulla linea Milano-Tirano.

Tra i disservizi della giornata odierna, innanzitutto quello relativo al treno 10333 partito da Sondrio alle 15,47 e diretto a Lecco: a causa del guasto, che il sito di Trenord ha segnalato riguardare la porta di una delle carrozze del convoglio, il treno stesso non solo ha accumulato 45 minuti di ritardo, ma ha fermato la sua corsa a Mandello del Lario, non raggiungendo così la sua destinazione finale. In conseguenza di questo primo disservizio, il treno corrispondente, il 10334 da Lecco a Sondrio è partito non dalla sua effettiva stazione d'origine, ma da Mandello, peraltro con un quarto d'ora di ritardo per i prolungati controlli dei tecnici sul funzionamento della carrozza che già aveva avuto problemi nel viaggio d'andata.

Questo, però, è stato soltanto l'antipasto: a causa di un guasto al convoglio, il treno 2834, partito da Milano Centrale alle 17,20 sta viaggiando con 1 ora e 12 minuti di ritardo. Tra l'altro proprio questa "corsa" ha rallentato anche quella successiva, il treno 2836, partito da Milano Centrale alle 18,20 e che, dopo aver viaggiato in orario fino a Calolziocorte, è stato "costretto" ad accumulare una ventina di minuti di ritardo.

Ritardi di circa un quarto d'ora, almeno al momento, determinati dall'arrivo non in orario dei treni corrispondenti, anche per i convogli che da Tirano e Sondrio raggiungono Milano Centrale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppio guasto ed è ancora caos sulla linea Milano-Tirano

SondrioToday è in caricamento