Domenica, 26 Settembre 2021
Giovani Chiavenna

Progetto "On the road": a Chiavenna i giovani nel segno e in ricordo di suor Laura Mainetti

Ragazzi e ragazze vivranno esperienze dirette nei panni di sindaco, agenti di Polizia locale e operatori di soccorso

La legalità e la prevenzione sono i cardini e gli obiettivi del progetto educativo “On The Road” presentato, nel pomeriggio di oggi, in Municipio a Chiavenna. Il progetto “On the Road” è stato scelto e promosso dal Comune di Chiavenna e dalla Comunità Montana della Valchiavenna, con il patrocinio della Diocesi di Como e guidato dall'associazione socio-educativa "Ragazzi On The Road" di Bergamo rappresentata dal vicepresidente Alessandro Invernici. L'iniziativa - unica in Italia - si innesta nel contesto del solenne e atteso rito di beatificazione di suor Maria Laura Mainetti che si celebrerà domani (6 giugno), per comunicare un messaggio significativo in particolare ai più giovani. Saranno loro, infatti, i protagonisti dell'esperienza #ontheroad che avrà luogo nel corso dei primi tre weekend del mese di giugno.

Esperienze concrete

I partecipanti al progetto, sette ragazzi tra i 16 e i 20 anni della Valchiavennna, vivranno un vero e proprio "schianto" con la realtà: una serie di esperienze dirette, vissute sul campo nei panni delle istituzioni, della Polizia Locale e degli operatori di soccorso, prevenzione e pronto intervento. È importante, per l'associazione, coinvolgere i giovani, soprattutto nell'età della patente, per renderli ancora più consapevoli dei rischi che corrono sulla strada (e non solo), proprio com'è avvenuto con successo con gli oltre 700 protagonisti del format educativo, nato 14 anni fa in Valle Seriana, in provincia di Bergamo dalla sensibilità e visione del giornalista Alessandro Invernici e dell'agente di polizia locale Giuseppe Fuschino.

"L'auspicio è che, attraverso tale progetto, possa sbocciare un fiore di speranza e di rinnovato impegno sociale ed educativo da una storia così terribile come quella di Suor Maria Laura, sensibilizzando i giovani al senso di legalità, responsabilità e cittadinanza" - spiega il consigliere comunale con delega ai giovani di Chiavenna Daniele Ciapponi.

Le aspettative dei ragazzi coinvolti

"Ho 16 anni e ho deciso di partecipare a questo progetto perché mi permetterà di essere più consapevole dei rischi e dei pericoli a cui la nostra generazione può andare incontro. C'è bisogno di essere più consapevoli del mondo che ci circonda e di quello che può avvenire: - sottolinea Vittoria - On The Road mi insegnerà a gestire casi di emergenza e a capire le conseguenze di gesti e azioni che si vivono spesso nella quotidianità, tra noi ragazzi".

"Sto partecipando ai concorsi per l'ammissione dell'Accademia della Guardia di Finanza e dei Carabinieri: - fa eco Francesca, ventenne di Chiavenna - On The Road sarà quindi un'esperienza formativa per me, perché credo che il modo migliore per fare capire fino in fondo a noi ragazzi l'importanza della sicurezza, della legalità, del soccorso e della prevenzione sia quello di far vivere ai giovani delle esperienze concrete con tutti questi elementi che interagiscono tra loro".

Progetto On the Road 2-2

Il programma e i precedenti in Valtellina

L'iniziativa, in Valtellina, è stata sperimentata nell'inverno 2019 e ripetuta con successo l'estate scorsa, nonostante la pandemia, anche a Livigno: Comune apripista del progetto educativo in provincia di Sondrio che ora, appunto, sbarca a Chiavenna. Nella Valle del Mera il progetto avrà la durata di 8 giornate, con tali tempistiche, con le prime due in programma già in questo weekend e le successive nelle date dell' 11-12-13 e 18-19-20 giugno.

Gli enti e le istituizioni coinvolte

Partecipano al progetto il Comando di Polizia Locale di Chiavenna, Croce Rossa Italiana - Comitato di Morbegno, Protezione Civile di Sondrio e i Vigili del Fuoco volontari del distaccamento di Mese. 

Alla conferenza stampa di presentazione sono invece intervenuti, tra gli altri  il sindaco di Chiavenna Luca Della Bitta, l’assessore comunale Elena Del Re, Sara Del Curto, assessore della Comunità Montana della Valchiavenna, Daniele Ciapponi, consigliere comunale di Chiavenna, don Pietro Bianchi responsabile della pastorale giovanile della Diocesi di Como, il comandante della Polizia Locale di Chiavenna, Maurizio Frenquelli, il presidente del comitato di Morbegno della Croce Rossa Italiana Stefano Ciapponi, Luciano Speziale della Protezione Civile di Sondrio e Gianfranco Boffi, capo distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari di Mese.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto "On the road": a Chiavenna i giovani nel segno e in ricordo di suor Laura Mainetti

SondrioToday è in caricamento