rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Giovani e territorio

Aperto il bando per i premi di laurea in ricordo di Lisa Garbellini

Possibilità di presentare domanda fino al 30 ottobre, poi Giornata di studio e proclamazione dei vincitori a inizio dicembre per un'iniziativa che compie 10 anni

E' stato presentato questa mattina in una conferenza stampa tenutasi nella sede della cooperativa Forme, il decimo bando "Premio di laurea Lisa Garbellini", dedicato alla giovane valtellinese, impegnata nel sociale e dipendente di Ersaf impegnata in vari progetti di sviluppo del territorio montano, scomparsa tragicamente a seguito di un incidente stradale nell'agosto 2011. Organizzazione congiunta, come di consueto, da parte di Ersaf, Osservatorio sulla Valtellina, associazione Spazio Comune e cooperativa Forme.

Il bando

Potranno presentare domanda, entro il 30 ottobre, per partecipare al bando studenti di Valtellina e Valchiavenna neo laureati o laureandi la cui tesi, di qualsiasi disciplina, abbia come oggetto l’analisi di ambiti di ricerca riguardanti la provincia di Sondrio, intesa nella sua accezione più ampia. La domanda va inviata via mail all'indirizzo associazione.spaziocomune@gmail.com.

Dopo la chiusura dei termini per la presentazione delle domande, a novembre verrà organizzato un evento in cui i candidati potranno presentare i loro lavori davanti alla commissione giudicante; poi, a inizio dicembre, l’appuntamento tradizionale con la “Giornata di studio” dedicata a Lisa Garbellini nel corso della quale verranno annunciati anche i vincitori dei premi di laurea. Inoltre, gli studenti vedranno pubblicato un abstract della loro tesi sulla rivista "Percorsi valtellinesi".

Per Lisa

"Per noi quello dedicato a Lisa - ha spiegato il fratello Francesco Garbellini - è un appuntamento bellissimo ed è un successo confermarlo e migliorarlo. Si tratta di un’opportunità per i giovani e di questo Lisa ne sarebbe contentissima. Tra l’altro ancora l’anno scorso hanno partecipato ancora ragazzi che la conoscevano".

"Per noi - ha fatto eco il presidente della cooperativa Forme Federico Marveggio - questa è l’opportunità di dare il nostro contributo a un evento culturale dalla valenza indiscussa che permette di valorizzare le eccellenze del territorio. Siamo contenti di questa collaborazione che dura da 10 anni e speriamo che ce ne siano ancora almeno altrettanti".

Formazione e ricerca

"Siamo contenti di riproporre e migliorare ulteriormente questa nostra iniziativa - ha concluso Bruno Di Giacomo Russo, presidente dell’Osservatorio sulla Valtellina - visto che il concorso è un modo per i giovani di far conoscere sé stessi e i loro lavori e un’opportunità in ottica futura per prospettive di ricerca e lavoro. Credo sia necessario investire in questi campi e sulla formazione: l’interesse e una serie di progetti concreti in tal senso potrebbero aiutare a far fronte allo spopolamento e all’invecchiamento a cui assistiamo per ciò che concerne il territorio della provincia di Sondrio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aperto il bando per i premi di laurea in ricordo di Lisa Garbellini

SondrioToday è in caricamento