rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Orientamento consapevole

Scelta della scuola superiore: "Si tengano in conto anche le prospettive lavorative"

La sottolineatura di Confartigianato Sondrio, considerato il crescente scollamento tra mondo scolastico e produttivo in provincia di Sondrio

Come noto, il prossimo 30 gennaio scadrà il termine per la scelta del percorso scolastico da seguire per i ragazzi che stanno terminando le scuole secondarie di primo grado.

Un passo importante per migliaia di alunne e alunni che, a partire dall’anno scolastico 2023/2024, affronteranno un nuovo percorso che li formerà in modo determinante anche per il loro futuro lavorativo. Proprio per questo aspetto, Confartigianato Imprese Sondrio invita i ragazzi e le loro famiglie a tenere in giusta considerazione - oltre alle inclinazioni e alle aspettative personali - anche le prospettive lavorative con un occhio di riguardo alle opportunità in  Valtellina e in Valchiavenna.

"L’attuale periodo storico evidenzia sempre più uno scollamento fra i giovani,  il mondo della scuola e quello economico e produttivo. Ogni territorio per preservare il proprio futuro, deve necessariamente preoccuparsi del futuro delle proprie imprese e queste ultime devono poter contare sulle giovani leve per crescere - hanno sottolineato i vertici dell'associazione di categoria -. In Italia e, in particolare, in provincia di Sondrio, il tessuto produttivo è costituito da tante micro e piccole realtà, in cui l’artigianato e le attività legate al turismo sono la parte preponderante. Queste attività si sono trovate negli ultimi anni a vivere momenti di difficoltà dovuta alla mancanza di personale. Il contrappasso di questa situazione è la presenza di moltissimi giovani con un alto profilo di studi che non riescono a trovare un’occupazione in quanto il mercato del lavoro, per i ruoli per cui sono formati, è saturo".

"In provincia di Sondrio vi sono diversi Istituti tecnici e professionali di alto profilo e con una consolidata tradizione che possono assicurare una formazione fortemente orientata al mercato e in grado di assicurare al giovane uno sbocco lavorativo sicuro e di soddisfazione. Vi sono spazi di crescita e di gratificazione per molti giovani all’interno delle attività imprenditoriali locali ed è un vero peccato oltre che ingiusto che tutto ciò non venga comunicata ai giovani e alle loro famiglie nelle poche iniziative di orientamento ufficiali promosse dagli enti a livello locali - hanno proseguito i rappresentanti di Confartigianato Sondrio -.Troppo spesso i territori come il nostro, in passato, hanno dovuto scontare gli effetti dello spopolamento e dell’abbandono mettendo così a rischio le attività economiche e a volte le stesse comunità".

"Non c’è comunità al mondo e nella storia dell’uomo che abbia potuto preservarsi senza lo sviluppo generato dal lavoro e dalle imprese e lo stesso concetto di sostenibilità - valore oggi doverosamente al centro di molte riflessioni - assume un significato pieno in un contesto di crescita economica - hanno concluso i componenti dell'associazione di categoria -. L’invito di Confartigianato Imprese Sondrio è quello di scegliere il futuro percorso scolastico in maniera libera e consapevole".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scelta della scuola superiore: "Si tengano in conto anche le prospettive lavorative"

SondrioToday è in caricamento