rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Scuola Morbegno

La scelta della scuola superiore? Va fatta "IntelligenteMente"

Un progetto d'orientamento di Confindustria Lecco e Sondrio punta a guidare i ragazzi nel decidere in maniera consapevole sul proseguimento della loro carriera scolastica

A breve gli studenti delle classi terze delle scuole secondarie di primo grado dovranno decidere, con le famiglie, quale sarà la tappa successiva del loro percorso di istruzione. Una scelta fondamentale, che deve saper tenere conto di potenzialità, desideri, aspettative per il futuro e contesto socioeconomico. Per supportare giovani e famiglie Confindustria Lecco e Sondrio, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Lecco e l’Ufficio Scolastico Territoriale di Sondrio, propone per il 2021 una nuova iniziativa dedicata all’orientamento, denominata "Scegliere IntelligenteMente", che fa tesoro di quanto emerso nelle esperienze degli ultimi anni e dei feed back inviati dai partecipanti.

Due serate

Per questo proprio Confindustria Lecco e Sondrio ha organizzato due serate dedicate agli studenti di terza media: la prima martedì 30 novembre alle 20.30 a Morbegno all'auditorium Sant’Antonio; la seconda giovedì 2 dicembre a Lecco alle 20,30 alla sala conferenze proprio di Confindustria in via Caprera.

Inoltre, i professionisti coinvolti nel progetto hanno definito il questionario “Come immagino il mio lavoro futuro”, destinato alla compilazione da parte degli alunni delle scuole aderenti, coinvolti ed affiancati dagli insegnanti, a loro volta destinatari di un momento preparatorio. Quanto emerso dai questionari sarà presentato alle famiglie, agli studenti e agli insegnanti proprio nel corso delle due serate, con il commento dallo psicologo dell’età evolutiva Ezio Aceti e dall’esperto orientatore Stefano Mura.

Momento fondamentale

“La scelta della scuola secondaria di secondo grado - evidenzia il presidente di Confindustria Lecco e Sondrio Lorenzo Riva - è un momento di passaggio strategico che pensiamo possa essere utilmente supportato con strumenti e informazioni funzionali alla definizione del percorso di studi. Ed è con questo spirito che la nostra Associazione ha strutturato un nuovo progetto di orientamento che, grazie all’analisi delle aspettative degli studenti delle scuole secondarie di primo grado rispetto al futuro lavorativo, ha l’obiettivo di offrire alle famiglie suggerimenti e indicazioni su come ascoltare e interpretare le esigenze dei giovani”.

“È noto già da tempo il preoccupante disallineamento fra le competenze richieste dalle imprese e la loro disponibilità sul mercato del lavoro - continua Lorenzo Riva - ed è evidente che, soprattutto in questo periodo di ripresa, gli imprenditori del territorio sono in particolare alla ricerca di figure con una formazione di indirizzo tecnico ed industriale. Ma non solo: nelle nostre aziende vorremmo inserire sempre più giovani motivati, appassionati, con una mente aperta ed orientata al problem solving e credo che la scelta di un programma di studi che sappia veramente rispettare inclinazioni personali e aspettative, senza pregiudizi per il tipo di percorso, sia indispensabile in tal senso”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La scelta della scuola superiore? Va fatta "IntelligenteMente"

SondrioToday è in caricamento