rotate-mobile
A fianco dei giovani

Il Bim premia le tesi che parlano di Valtellina e Valchiavenna

Aperto il bando dell'ente destinato ai laureati negli anni 2022/2023 e 2021/2022 ma con titolo conseguito dopo il 3 marzo 2023

Il Consorzio Bim dell'Adda premia gli studenti autori di tesi di laurea che contribuiscano a migliorare la conoscenza della Valtellina e della Valchiavenna, delle caratteristiche ambientali, paesaggistiche, naturali, economiche e socio-culturali, delle acque e dell'energia. Il bando è rivolto ai laureati nell'anno accademico 2022/2023 che al 31 dicembre 2023 non abbiano compiuto i 28 anni di età, residenti in provincia di Sondrio. Saranno ammessi al concorso anche i laureati dell'anno accademico 2021/2022 che hanno conseguito il titolo dopo il 3 marzo 2023. L'iniziativa, che mette a disposizione 7500 euro, si pone un duplice obiettivo: premiare l'impegno e il talento dei giovani che hanno conseguito la laurea e divulgare i lavori che indagano e valorizzano nei suoi diversi aspetti il nostro territorio.

Il bando riservato ai laureati completa le iniziative a sostegno dei giovani valtellinesi e delle loro famiglie che ogni anno vengono promosse dal Bim. Il 2 marzo scorso, al Teatro Spazio Centrale di Aquino, erano stati premiati dieci giovani studenti impegnati nella musica, nel canto, nel teatro e nella danza, e prima ancora, a febbraio, si era concluso Idroelettricamenteneve, il concorso riservato alle scuole primarie e secondarie di primo grado. Nelle prossime settimane, inoltre, toccherà ai dieci giovani sportivi scelti tra quelli che hanno presentato la loro candidatura.

"I nostri ragazzi meritano tutta la nostra attenzione e il nostro sostegno nel loro impegno nello studio, nell'arte e nello sport - sottolinea il presidente Alan Vaninetti -: a ogni edizione di questi bandi ci sorprendono per il talento che esprimono e per la passione e la dedizione che manifestano. Nelle scorse edizioni, in particolare i neolaureati hanno presentato lavori pregevoli che hanno fatto emergere aspetti meno noti del nostro territorio contribuendo a divulgarli, dimostrando di avere qualità sulle quali la nostra provincia potrà contare per il futuro".

Gli interessati dovranno presentare la loro domanda di partecipazione, redatta sull'apposito modulo, entro le ore 12 del 23 maggio 2024, al Consorzio Bim dell'Adda, in via Lungo Mallero Diaz 18, a Sondrio, allegando copia della tesi, certificato di iscrizione o diploma di laurea e un curriculum vitae, a mano, su appuntamento, oppure via Pec a bimadda@registerpec.it. Sarà un'apposita commissione, nominata dal presidente Vaninetti, a valutare le candidature e a stilare la graduatoria di merito.

Ulteriori informazioni o chiarimenti sui requisiti previsti e sulle modalità di presentazione della domanda possono essere richiesti alla segreteria del Consorzio Bim chiamando lo 0342213358. La documentazione è scaricabile dal sito internet www.bimadda.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Bim premia le tesi che parlano di Valtellina e Valchiavenna

SondrioToday è in caricamento