rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
L'unione fa la forza

Con due show cooking, la Valtellina presenta a Roma la sua stagione estiva da record

La serata, organizzata da Valtellina Turismo alla "Casa Fluviale" ha visto la partecipazione dei vari Consorzi turistici del territorio, della Strada del Vino della Valtellina e di Sergio Schena, membro valtellinese del Cda di Fondazione Milano Cortina 2026

Si è tenuta ieri a Roma, presso il locale di “Casa Fluviale” situato nel quartiere Ostiense, una serata relazionale con la stampa durante la quale è stata presentata l’offerta della destinazione Valtellina, con focus sull’imminente stagione estiva. Organizzato da Valtellina Turismo, l’evento ha visto la partecipazione dei vari Consorzi turistici del territorio, della Strada del Vino della Valtellina e di Sergio Schena, membro valtellinese del Cda di Fondazione Milano Cortina 2026, che hanno raccontato ai circa 40 ospiti tra giornalisti, blogger e influencer romani, l’anima green e non solo della Valtellina, con un approfondimento anche sulle Olimpiadi Milano Cortina 2026.

Valtellina da record

Fil rouge della serata “Valtellina da record”: il giornalista e conduttore radiofonico Rai Sandro Marini, moderatore della serata, ha introdotto i vari interventi dei rappresentanti valtellinesi valorizzando alcune peculiarità dei mandamenti e specifici record ad essi collegati. Dalla Valmalenco, paradiso per il trekking con il rifugio più alto in Lombardia a Bormio, meta ideale per il ciclismo per strada grazie ai mitici passi alpini come lo Stelvio, il più alto valico automobilistico in Italia; da Madesimo, il Comune italiano più distante dal mare e ideale per allontanarsi dal caos delle città, a Livigno, paradiso per gli sportivi dove si svolge uno dei triathlon più alti al mondo; dalle attività legate al mondo del vino in quella che è l’area terrazzata più vasta d’Italia a quelle di carattere culturale come a Chiavenna e via dicendo: il risultato è stato quello di mostrare alla stampa la Valtellina come una destinazione a 360°.

Gli show cooking

Accanto al momento di presentazione della destinazione, non poteva mancare una valorizzazione dei prodotti enogastronomici di eccellenza della Valtellina. Gli invitati hanno potuto in particolare assistere a due momenti di show cooking condotti rispettivamente da Roberto Tonola del ristorante “Lanterna Verde” di Villa di Chiavenna e da Gianni Tarabini del “Ristorante La Preséf” dell’Agriturismo La Fiorida di Mantello, entrambi chef stellati della provincia di Sondrio. Tonola, in particolare, ha proposto tra gli antipasti "Come un Pizzocchero", una rivisitazione del piatto valtellinese che consiste in una spuma di patate calda con fonduta di casera, chips di saraceno e verza croccante. Tarabini, invece, ha presentato "Taroz e la sua evoluzione”, una proposta gourmet del celebre piatto tradizionale. Gli chef hanno poi collaborato nella realizzazione del dolce. Ad accompagnare il tutto, non potevano mancare i vini della Valtellina in tutte le sue denominazioni, per raccontare le eccellenze della Valtellina anche dal punto di vista enologico.

Un momento degli show cooking

“Abbiamo avviato ormai da diversi mesi il progetto dell’Ufficio Stampa Valtellina - dichiara Roberto Galli, presidente di Valtellina Turismo - con l’obiettivo di parlare ai media con una sola voce per rafforzare il posizionamento della Valtellina nel panorama delle destinazioni turistiche montane italiane. L’evento con la stampa a Roma è uno dei naturali sviluppi di questo progetto: i consorzi turistici e la Strada del Vino, insieme a Valtellina Turismo, si sono presentati uniti facendo emergere, tramite la definizione dei posizionamenti delle varie località, unicità del territorio e creando valore aggiunto per la destinazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con due show cooking, la Valtellina presenta a Roma la sua stagione estiva da record

SondrioToday è in caricamento