menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ancora quattro appuntamenti per la rassegna tiranese “Il Cuore in Montagna”

“Il Cuore in Montagna” vuole presentare la cultura della montagna nei suoi diversi aspetti

Dopo la serata “Defibrillatori in Piazza” e l'interessante incontro con il paesologo Franco Arminio, ancora quattro appuntamenti in programma per la rassegna tiranese “Il Cuore in Montagna”. Si continua giovedì 26 ottobre, con la proiezione del film “Giovanni Segantini, magia della luce”, un'opera preziosa, appassionante, sulla vita di una delle figure più carismatiche della pittura europea dell'ottocento. Anarchico, emarginato, clandestino, il pittore ha celebrato con immagini tra ideale e reale le vette dell'arco alpino, sulle quali, per tutta la vita, ha rincorso la luce più pura per raccontare natura e paesaggi e dove ha trovato la morte a soli quarantuno anni, ad oltre 2700 metri di quota.

Sabato 28 ottobre è invece la volta di Franco Brevini con la lettura animata del suo libro “Alfabeto Verticale”. Lo studioso, scrittore e giornalista appassionato di montagna, che a lungo ha  frequentato la Valtellina, racconta l’esperienza dell’alpinismo attraverso dieci «voci» che ne costituiscono l’essenza: un racconto coinvolgente, fatto a un tempo di ricordi personali, di riflessione, di storia. Altezza, Bufera, Immensità, Rischio restituiscono la dimensione dei grandi spazi verticali; Arrampicata, Ghiaccio, Scialpinismo sono le principali attività che si praticano in montagna; infine Dolomiti, Gran Paradiso e Tunu (Groenlandia), tre luoghi simbolo, che hanno particolarmente segnato l’esperienza alpinistica, dell’autore e non solo.

Scialpinismo, corsa in montagna e arrampicata sono invece le tre attività sportive legate alla montagna, tema di altrettanti documentari proiettati martedì 31 ottobre nella serata organizzata con la collaborazione del Trento Film Festival 365.

When the Mountains were wild è il viaggio di cinque amici sciatori, snowboarder e filmmaker alla ricerca del lato selvaggio dei Balcani tra i paesaggi teatro della guerra di Jugoslavia; Mira la storia di una ragazza cresciuta in un piccolo villaggio sulle montagne nepalesi che ha coltivato la corsa in montagna come via d'emancipazione femminile, infine Mar Alvarez. No Logo racconta delle imprese di un vigile del fuoco donna capace di entrare nell'olimpo degli scalatori: la quinta donna nella storia a scalare una parete di grado 9a.

A chiudere la rassegna, mercoledì 1 novembre, sarà l'alpinista valtellinese e fotografo di emozioni d'alta quota Giacomo Meneghello, collaboratore della rivista “Le Montagne Divertenti”, che, viaggiando fra le montagne del mondo, porterà il pubblico alla scoperta che le nostre Alpi sono uno dei luoghi più belli, da amare e valorizzare.  

“Il Cuore in Montagna” vuole presentare la cultura della montagna nei suoi diversi aspetti: alpinistici, ambientali e turistici, culturali e promuovere la conoscenza e la fruizione della montagna, la sua cura e valorizzazione e quindi anche Tirano come territorio legato alla montagna.

Informazioni: Ufficio Turistico Tirano Tel. 0342 706066 - Biblioteca Tirano Tel. 0342 702 572

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambini, apre a Sondrio il negozio di giocattoli "Città del sole"

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Lupi in Valtellina e Valchiavenna, è polemica

  • Incidenti stradali

    Traona, rocambolesco incidente sulla Valeriana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento