rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Eventi

Tutto pronto tra Albosaggia e Caiolo per Scargaámuut

Domenica la tradizionale manifestazione che celebra il ritorno a valle dei pastori e del bestiame dopo l’estate in alpeggio. Il programma

É tutto pronto sui prati di fondovalle, al confine fra Albosaggia e Caiolo, per la quarta edizione di Scargaámuut, giornata in calendario domenica 9 ottobre che celebra il ritorno a valle dei pastori e del bestiame dopo l’estate in alpeggio. L’evento prende le mosse da un progetto ben preciso ingaggiato da Fondazione Albosaggia insieme alle due amministrazioni comunali di Caiolo e Albosaggia per dare sostegno al settore dell’agricoltura e dell’allevamento nella sua radice più profonda, quella che trae nutrimento proprio dalle terre alte.

Non per nulla l’iniziativa ha ottenuto fin da subito, fra gli altri, il sostegno di Coldiretti ed A.R.A. Lombardia oltre alla fattiva collaborazione e ai contributi di tutte le associazioni del territorio dei due Comuni e di un solido gruppo di sponsor. Volontariato e impegno istituzionale alleati dunque per mettere e mantenere al centro dell’attenzione generale i valori del mondo contadino ed in particolare le necessità specifiche di tutti gli alpeggiatori: il tema principale è la grande fatica con cui, fra svariate difficoltà, queste figure eroiche mantengono in vita le lavorazioni tipiche tutelandone la tradizione ma dotandole anche delle innovazioni indispensabili per scongiurarne l’estinzione.

Programma 

Il programma della manifestazione è dunque la sintesi perfetta delle azioni costantemente avviate e condotte sul territorio proprio in quest’ottica: a cominciare, come sempre, dalla sfilata degli animali e dei gruppi in costume tipico, accompagnati da fisarmoniche e campanacci, dalla musica bandistica intrecciata al suono dell’ affilatura delle falci e dalle lavorazioni tipiche della monticazione e del taglio del bosco. Sullo sfondo, naturalmente, i prodotti dell’alpe e non solo che saranno al centro del pranzo con i pizzoccheri grandi protagonisti in un’ampia cornice punteggiata di chicche come le caldarroste che faranno la gioia soprattutto dei piccoli.

scargaàmuunt 2022 2-2

Ad aprire la giornata sarà il consueto convegno imperniato sull’attualità e la visione futura. Il dibattito, al via alle 9.00, ospiterà anche quest’anno due relatori di spicco: il professor Marco De Vecchi, docente di orticoltura e floricoltura dell’università di Torino, presso la sede di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari, esperto di paesaggio ed Antonio Carminati, direttore del Centro Studi Valle Imagna, figura che all’insegnamento ha abbinato l’impegno istituzionale e politico proprio su questi fronti fin dagli anni ottanta. Al centro della discussione, moderata dal sindaco di Albosaggia Graziano Murada, l’irrinunciabile eredità del paesaggio tra storia e bellezza, con focus sulla cosiddetta “intimità dei margini” intesa come luogo e spazio sia fisico che cultuale e antropologico, con il quale le nostre comunità vivono un rapporto di reciproca appartenenza.

Dopo l’appuntamento con delizie per il palato - che accompagneranno ogni fase del programma e con prenotazione gradita per il menu servito a partire dalle 12.30 - l’avvenimento approderà al suo momento clou fissato a partire dalle ore 14.00 con l’esecuzione, in prima assoluta, di “Sulle note delle falci” che introdurrà la sfilata di vacche, capre, pecore e cavalli oltre agli attesissimi Bovari Bernesi, i famosi cani lavoratori che traineranno i carretti con il latte. Per tutto il pomeriggio il pubblico potrà partecipare ai giochi per i bambini e visitare le mostre di fotografie, dei campanacci e delle porte parlanti.

Programma nel programma: nell’occasione si svolgerà anche l’affidamento ufficiale alle associazioni di Caiolo e Albosaggia del progetto di ricerca e recupero dell’abito tradizionale - che sarà pronto per Scargaámuut 2023 - con la possibilità di ammirarne alcuni appositamente rispolverati e  preparati per la partecipazione al corteo. 

scargaàmuut 2022-2

Aggiornamento di domenica 9 ottobre

"Il comitato organizzatore di ScargaàMuut, date le condizioni meteo avverse, comunica che la manifestazione di oggi è rinviata a data da destinarsi". È con queste brevi parole che gli organizzatori della manifestazione che celebra il ritorno a valle dei pastori e del bestiame dopo l’estate in alpeggio annunciano il rinvio.

Se la maggior parte del programma è stato annullato nella piana tra di Albosaggia e Caiolo, "il servizio pranzo è comunque garantito".

   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutto pronto tra Albosaggia e Caiolo per Scargaámuut

SondrioToday è in caricamento