rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Insieme per crescere

Verso le Olimpiadi Milano-Cortina 2026: eventi e cultura per promuovere il territorio

Amministratori pubblici, operatori ed esperti a confronto nell'incontro organizzato dall'amministrazione comunale di Sondrio

Il ruolo di eventi e cultura nella promozione del territorio è stato al centro del workshop che si è svolto giovedì scorso per iniziativa dell'amministrazione comunale che ha riunito amministratori pubblici, operatori ed esperti nella Sala consiglio di Palazzo Pretorio e attraverso collegamenti a distanza. Ne è nato un confronto costruttivo, una disamina a 360 gradi della situazione attuale e di ciò che ci attende non soltanto lungo il percorso di avvicinamento alle Olimpiadi del 2026 ma anche nelle fasi successive.

La promozione turistica

L'iniziativa, la seconda in calendario, è stata aperta dagli interventi degli assessori agli eventi, Francesca Canovi, e alla cultura, educazione e istruzione, Marcella Fratta. Distinti ma interagenti, eventi e cultura rappresentano due leve della promozione turistica. "Partendo dalla risultanze dello studio che abbiamo commissionato, che evidenziano come il turista sia alla ricerca di esperienze memorabili - ha detto l'assessore Canovi -, abbiamo ideato l'evento di primavera con l'obiettivo di valorizzare Sondrio, di creare attenzione nei due giorni di svolgimento, il 9 e 10 aprile, ma anche di mantenere alto nel tempo l'interesse nei confronti della proposta tra sport, arte, cultura ed enogastronomia attraverso itinerari che possono essere percorsi tutto l'anno".

L'assessore Fratta ha evidenziato come il lavoro di squadra, fondamentale per conquistare le medaglie olimpiche, lo sia anche nella promozione di eventi culturali: "Le Olimpiadi ci offrono l'occasione di presentarci al mondo e di confrontarci con culture diverse, - ha evidenziato - e in quest'ottica abbiamo instaurato importanti collaborazioni con la Banca d'Italia, la Fondazione Musei di Torino e i Musei Civici di Pavia. Riteniamo i progetti culturali condivisi molto utili per lo sviluppo del nostro territorio". Mariangela Singali, assessore alla cultura del Comune di Pavia, ha ripreso il discorso dell'assessore Fratta per sottolineare come tutte le iniziative volte alla collaborazione e alla divulgazione siano positive in una fase in cui risulta necessario rinnovarsi con proposte attuali per catturare l'interesse del pubblico.

Serve sinergia

Per Giorgio Bianchi di Pkf Hospitality, consulente del Comune di Sondrio per il turismo, il successo degli eventi è legato al coordinamento tra pubblico e privato, alla loro periodicità e agli investimenti. Le ricadute riguardano la notorietà della destinazione, il richiamo del pubblico e l'indotto economico per gli operatori. Per la cultura bisogna puntare sulla collaborazione con la Regione e la Lombardia Film Commission, investire su Sondrio Festival e creare una "Sondrio card" che fornisca indicazioni e agevolazioni.

Per la presidente della Camera di Commercio Loretta Credaro, che ha condiviso l'impostazione della strategia per la valorizzazione della città, il vero valore aggiunto è la sinergia fra tutti gli attori. Secondo Gianpiera Vismara, che per Anci Lombardia coordina i dipartimenti sport, cultura e turismo, risultano essenziali la programmazione condivisa e lo stretto raccordo con gli enti: Anci ha sottoscritto un protocollo d'intesa con la Fondazione Milano Cortina con l'obiettivo di creare le migliori condizioni per sfruttare l'opportunità offerta dalle Olimpiadi con particolare riguardo ai giovani.

Esempio da seguire

L'esperienza di Amici di Como e del Consorzio Como Turistica, organismi privati, è emblematica: con l'evento "Como città dei balocchi", animano la città e i dintorni per quaranta giorni dalla fine di novembre, superando i tre milioni di visitatori. Il coordinatore Daniele Brunati, collegato insieme a Rosaria Casali, ha sottolineato l'importanza di diversificare e di destagionalizzare. Un'esigenza reale per Gionni Gritti, presidente di Confartigianato Imprese Sondrio, insieme all'urgenza di cambiare la nostra mentalità di imprenditori e di cittadini per prepararsi al futuro.

Simona Nava è intervenuta nella duplice veste di direttore di Sondrio Festival e di consulente del Comune di Sondrio per l'organizzazione di eventi: fondamentale è la sinergia con gli operatori, ha evidenziato, per un lavoro che deve essere concertato e condiviso.

Manuela Giambelli, presidente dell'Associazione mandamentale di Sondrio dell'Unione commercianti, ha richiamato il positivo riscontro ottenuto nella riunione della sera precedente convocata per presentare l'evento primaverile agli operatori e per chiedere la loro collaborazione nella definizione di iniziative collaterali. Piena condivisione sull'approccio strategico del Comune è stata espressa da Valeria Duico, direttore della Fondazione Credito Valtellinese: Sondrio sta vivendo una fase complessa di cambiamento che richiede un nuovo impegno da parte di tutti per ambire al successo insieme. Idee, risorse, collaborazione tra pubblico e privato per una programmazione condivisa all'interno di una strategia: la road map del Comune di Sondrio verso Milano Cortina 2026 prosegue sul solco tracciato. Il workshop di giovedì ha evidenziato come eventi e cultura siano elementi fondamentali per la valorizzazione e la promozione di Sondrio. Così come lo sport, di cui si è dibattuto a dicembre, l'enogastronomia e la sostenibilità che saranno al centro di un nuovo appuntamento nel prossimo mese di maggio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso le Olimpiadi Milano-Cortina 2026: eventi e cultura per promuovere il territorio

SondrioToday è in caricamento