Eventi

Musica, ecco "L'anima a volte mi urla dentro" di Raffaella Natale

La "cantante-poliziotta" ha presentato il suo nuovo video in anteprima al Teatro Spazio Centrale di Arquino

Una voce intensa e coinvolgente, un testo denso di significati e un video dalle atmosfere suggestive: si fa apprezzare sotto molteplici punti di vista "L'anima a volte mi urla dentro", la nuova canzone di Raffaella Natale, cantante e pittrice di origini campane, il cui video è stato presentato questa mattina al Teatro Spazio Centrale di Arquino, spazio scenico realizzato da Enel Green Power all'interno della centrale idroelettrica della frazione del capoluogo.

Il video

Nel video de "L'anima a volte mi urla dentro" si sviluppa il gioco, il contrasto e la dicotomia tra le due parti che costituiscono l'essenza di ciascuno di noi e che si battono anche nell'anima dell'artista: da un lato, la parte razionale, rappresentata dalla stessa Raffaella Natale che viene ripresa con un vestito scuro e nella penombra mentre suona il pianoforte; dall'altro, la parte emotiva, raffigurata invece dalla danza suggestiva e affascinante della giovane ballerina Martina Ceci, vestita di bianco. Una lotta, quella tra le due essenze dell'animo umano, che alla fine del video trova una risoluzione nell'incontro proprio tra Raffaella Natale e Martina Ceci.

Raffaella Natale 005-2

Il video è stato girato dalla regista Annalisa Bigiotti, mentre Ivan Azzetti si è occupato dell'arrangiamento.

"Il video è un omaggio all'arte in tutte le sue forme, attraverso il continuo e, a volte, tormentato dialogo che intercorre tra la parte razionale e quella emotiva che risiede in ogni essere umano. - ha spiegato Raffaella Natale - L'importanza di non spegnere la luce dell'ispirazione e della cultura, di mantenere il contatto con le nostre radici, con il nostro passato, rimanendo ben ancorati a terra, ma permettendo alla nostra anima di librarsi in volo, nella consapevolezza che il filo conduttore di tutta la nostra esistenza resta l'amore"

L'esibizione

Dopo l'anteprima del suo nuovo video, Raffaella Natale si è esibita, accompagnata alla chitarra da Simone Zecca, in due canzoni dal vivo: "Se un giorno io potessi", il cui tema centrale è quello della violenza sulle donne e che è stata eseguita dall'artista, non a caso, a piedi scalzi e con un paio di scarpe rosse ben visibili al centro del palco, e "Alleluja" di Cohen che la Natale ha voluto dedicare al nostro collega Beppe Viola, scomparso ad agosto e che in uno dei suoi servizi l'aveva definita "più partenopea del Vesuvio".

Raffaella Natale 010-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica, ecco "L'anima a volte mi urla dentro" di Raffaella Natale

SondrioToday è in caricamento