Martedì, 21 Settembre 2021
Mostre Talamona

Talamona, in mostra i costumi della tradizione

L'esposizione, allestita alla Casa della Cultura della località della Bassa Valle, sarà visitabile fino al prossimo 31 agosto e rientra nelle iniziative promosse nell'ambito della Rassegna mandamentale dei costumi tradizionali

Abiti per il lavoro nei campi e grembiuli per le faccende domestiche, pesanti zoccoli e calde calze in lana, foulard e cappelli, ma anche attrezzi di uso quotidiano e stoviglie: la mostra allestita alla Casa della Cultura di Talamona, presso palazzo Uboldi, nell'ambito della Rassegna mandamentale dei costumi tradizionali, è un viaggio a ritroso nel tempo, utile a chi ne conserva il ricordo come a coloro i quali non erano ancora nati. Ci sono il profumo della vita vissuta e l'atmosfera rarefatta di ciò che è andato perduto: visitare l'esposizione è piacevole e utile e riserva molte sorprese.

L'allestimento, ricco e articolato, è il risultato del lavoro condotto dalla Comunità Montana Valtellina di Morbegno con il Comune di Talamona e il Consorzio Turistico Porte di Valtellina, insieme agli altri Comuni, alle Pro Loco e ai tanti volontari. Un comune impegno nella ricerca che ha coinvolto molte persone interessate su impulso dell'ente comprensoriale, e in particolare dell'assessore alla Cultura Anna Tonelli: "In questo anno difficile abbiamo voluto dare un segnale di speranza a tutti programmando la Rassegna dei costumi con mesi di anticipo - spiega l'assessore Tonelli - secondo uno schema nuovo, tutto virtuale, ma lasciando aperta la possibilità all'incontro che il positivo evolversi dell'emergenza sanitaria ci ha alla fine consentito".

L'idea "alternativa"

Alla tradizionale sfilata, quella sì impossibile, si è sostituita un'attività di ricerca e di divulgazione attraverso il web: è stato creato un archivio di fotografie e aneddoti sulle passate edizioni, e costumi e tradizioni della Bassa Valtellina vengono valorizzati e divulgati per il tramite dei social media. Uno sforzo non indifferente che ha prodotto risultati importanti: sul sito internet  appositamente realizzato www.rassegnacostumi.wordpress.com c'è molto da scoprire. Le parole in dialetto della comunità di Rasura a descrivere i costumi tradizionali per non dimenticare; i proverbi di Cercino, come "A véc sempri dé fa l’è ‘l segreto de minga invegià"; il meticoloso lavoro di ricerca che ha consentito al Gruppo Costumi Tradizionali di Val Masino di ricreare le vesti in uso all'inizio del 1900; la filastrocca di buon augurio che i ragazzi di Piantedo recitavano il primo giorno dell'anno ricevendo in dono mandarini e caramelle. E i contributi di Pedesina, Morbegno, Gerola Alta, Dazio, Delebio, Cosio Valtellino, Civo, Ardenno, Albaredo e Talamona.

Quando visitare la mostra

La mostra, allestita a cura di Cinzia Cappelli, è stata inaugurata lo scorso 17 luglio davanti al pubblico, alla presenza dell'assessore alla Cultura della Comunità Montana Anna Tonelli, dell'assessore alla Cultura del Comune di Talamona Lucica Bianchi, del presidente del Consorzio Turistico Porte di Valtellina Simone Songini e del consigliere regionale Simona Pedrazzi: rimarrà aperta fino al 31 agosto, il sabato e la domenica, dalle 17 alle 19. L'accesso è consentito solo su prenotazione rivolgendosi alla Biblioteca "Ines Busnarda Luzzi": 0342 672076, biblioteca@comune.talamona.so.it.

Costumi-1-2

Nel rispetto delle norme in vigore è obbligatorio indossare correttamente la mascherina ed esibire il green pass. "Come ente comprensoriale applichiamo tutte le misure di sicurezza - spiega l'assessore Tonelli -: a tutela della salute pubblica chiediamo ai visitatori di esibire il green pass e confidiamo che tutti concordino con noi sulla imprescindibilità di adottare i comportamenti più consoni per garantire noi stessi e gli altri, soprattutto in un contesto pubblico. Auspichiamo che il senso di responsabilità di ciascuno, visitatori e volontari, prevalga affinché la visita alla mostra possa avvenire in completa sicurezza".

Il materiale online

Quale prologo alla visita oppure come approfondimento successivo si può navigare nel sito internet dedicato, mentre per tenersi aggiornati è utile seguire le pagine ufficiali della Rassegna mandamentale dei costumi tradizionali su Facebook, Instagram e YouTube.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Talamona, in mostra i costumi della tradizione

SondrioToday è in caricamento