rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
La donazione

Sondrio, al Mvsa in mostra le opere della collezione Vaninetti

Quadri e sculture sono stati donati all'amministrazione comunale e potranno ora essere ammirate dai visitatori

Dal Museo Angelo Vaninetti di Arte Contemporanea al Museo Valtellinese di Storia e Arte: è il percorso seguito da 11 opere d'artista che la figlia Annalisa ha donato al Comune di Sondrio. Arte, affetti e amicizia come nutrimento per lo spirito che si ritrovano nei quadri e nelle sculture dei più grandi interpreti valtellinesi: Livio Benetti, Luigi Bracchi, Grytzko Mascioni, Mario Negri, Elio Pelizzatti e Paolo Punzo.

Una raccolta eccezionale che copre un arco temporale tra il 1946 e il 1981 e presenta  tecniche espressive differenti. "Siamo molto grati ad Annalisa Vaninetti e onorati di ricevere questa importante donazione: - sottolinea l'assessore alla cultura, educazione e istruzione Marcella Fratta - i ritratti e i libri con dedica sono testimoni dell'amicizia che legava questi artisti e del ruolo rivestito da Angelo Vaninetti nella cultura di quegli anni in Valtellina. Lo spazio della nostra stüa, ben organizzato dalla direttrice Alessandra Baruta, ci consente di proporre una mostra di arte contemporanea e di soddisfare il gusto di un pubblico più variegato possibile". Un viaggio all'interno della sensibilità di Vaninetti, nelle vesti di artista e come collezionista, rivelatore dei rapporti di amicizia che legavano questi artisti che, vicendevolmente, omaggiavano estro e creatività.

A rotazione

Le 11 opere donate saranno esposte a rotazione: in questo primo allestimento si potranno ammirare il ritratto di Armisa Righini, la moglie di Angelo Vaninetti, di Livio Benetti, l'olio su tela "Ca' d'Oro" di Luigi Bracchi, il ritratto di Angelo Vaninetti opera di Grytzko Mascioni, "Crocefissione", scultura in bronzo di Mario Negri, "Il merlo" di Elio Pelizzatti e "Vaso con fiori" di Paolo Punzo. La mostra sarà inaugurata venerdì 8 luglio, alle ore 17.30, presso Palazzo Sassi de' Lavizzari, sede del Mvsa, e rimarrà allestita fino al 15 novembre. Con la riapertura delle scuole, anche gli studenti avranno l'opportunità di conoscere gli artisti della loro terra. 

Sala dedicata

Il Mvsa espone 16 opere di Angelo Vaninetti nella sala a lui dedicata nel portico del palazzo; quattro quadri sono conservati a Castello Masegra e altri due impreziosiscono l'atrio della Biblioteca Rajna: 22 manifestazioni artistiche dello stile contemporaneo valtellinese, anch'esse donate al Comune dalla figlia Annalisa, che possono essere ammirate dai cittadini sondriesi e dai visitatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio, al Mvsa in mostra le opere della collezione Vaninetti

SondrioToday è in caricamento