Grande successo / Livigno

A Livigno è andato in scena "un miracolo di fine estate"

Il commento entusiasta del sottosegretario regionale allo sport e ai giovani Lara Magoni alla 1k shot di ieri

“Livigno è tra le destinazioni montane più ricercate in Europa e viene considerata il Piccolo Tibet. Questo evento l’ha trasformata riportandoci indietro nel tempo, alle strade innevate e alle vie piene di sciatori. Un vero miracolo di fine estate”.

Così Lara Magoni, sottosegretario con delega a Sport e Giovani di Regione Lombardia, racconta la kermesse molto suggestiva che anche quest’anno ha ridipinto di bianco Livigno, mettendo in scena gare di sci nordico per professionisti ed appassionati. Il tutto reso possibile grazie alla pratica dello snowfarming, cioè, la conservazione della neve accumulata durante l’inverno per poi ridistribuirla.

“Una grandissima organizzazione capace di creare una manifestazione unica nel suo genere a livello nazionale. È stato un piacere presenziare e godermi la neve e il caldo estivo, una sensazione unica che ci accompagna ormai da otto anni. Un ricordo dell’inverno o l’anticipazione della stagione sciistica che verrà con le montagne valtellinesi che continueranno a stupirci e ci accompagneranno da protagoniste verso le Olimpiadi 2026 - ha proseguito Magoni - Un risultato straordinario reso ancor più bello grazie ad un pubblico numeroso che ha visto la presenza di tante famiglie. Una grande festa per tutti, un momento magico reso possibile dal grande impegno di chi l’ha ideato e organizzato, al quale va un importante ringraziamento”.

L’evento si è sviluppato nella giornata di ieri, giovedì 24 agosto. La gara agonistica 1K shot di sci nordico tra le vie innevate del paese (con la partecipazione di 26 atleti tra Nazionale Italiana di Sci di fondo, Nazionale paralimpica di fondo e i migliori esponenti del Comitato Alpi Centrali); a seguire lo show di snowboard e freestyle “Road to Milano Cortina” ed infine, in serata la gara in abiti storici delle contrade livignasche.

“Sono sicura che tutte le persone che hanno avuto la fortuna di partecipare a questa manifestazione vorranno tornarci il prossimo anno. Un modo originale e molto spettacolare per promuovere lo sport, il territorio, attirare giovani e famiglie e per poterci avvicinare ai Campioni degli sport invernali - ha concluso Lara Magoni -. Ancora una volta Regione Lombardia ha contribuito alla realizzazione di questa fantastica kermesse”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Livigno è andato in scena "un miracolo di fine estate"
SondrioToday è in caricamento