rotate-mobile
L'iniziativa si amplia

Enjoy Stelvio Valtellina: alla conquista delle salite iconiche della provincia di Sondrio

A giugno, luglio e settembre le strade lungo le più belle "scalate" valtellinesi verranno chiuse al traffico e riservate solo ai ciclisti e ai camminatori

Sport e natura rappresentano un connubio perfetto che cinque anni fa ha permesso la nascita e animato  Enjoy Stelvio National Park, oggi divenuto Enjoy Stelvio Valtellina, manifestazione non competitiva (e senza obbligo di registrazione) aperta a tutti.

Promossa in origine da Ersaf - Parco Nazionale dello Stelvio, l'iniziativa rientra nel progetto di promozione del cicloturismo della provincia di Sondrio. Sin da subito è stata accompagnata da un calendario di chiusure al traffico motorizzato delle più note e belle strade montane dell'area protetta. Alla chiusura dei classici Stelvio, Gavia, Mortirolo e Cancano, si sono aggiunte nel 2021 la salita a Bormio 2000 e l'iniziativa "Only for the bravest", che ha dato la possibilità ai più allenati di affrontare quattro scalate in due giorni.

La novità

Considerato il grande successo delle passate edizioni, il 2022 introdurrà un'importante novità con Enjoy Stelvio Valtellina: aumenteranno, infatti, le salite chiuse al traffico con l’aggiunta di Passo Spluga, Passo San Marco e Campo Moro, oltre a quelle summenzionate. Un’occasione imperdibile per godere, ciascuno secondo le proprie capacità, di questi percorsi unici. Enjoy Stelvio Valtellina vuole appunto offrire a tutti, sportivi preparati o semplici appassionati dell’attività nella natura di montagna, la possibilità di godere delle emozioni che si provano percorrendo, in piena tranquillità, queste splendide sequenze di tornanti che sembrano arrampicarsi verso il cielo.

Nei giorni dell’iniziativa, grazie alla chiusura al traffico motorizzato dei percorsi interessati, i protagonisti saranno, quindi, solo ciclisti e camminatori o chiunque, con le proprie forze, vorrà mettere alla prova le proprie capacità su queste strade storiche.

Il calendario

Ecco il calendario completo delle scalate in programma:

 GIUGNO

  • mercoledì 1: SALITA A CAMPO MORO (strada chiusa dalle 8.00 alle 12.00 da loc. Franscia - Lanzada, in Valmalenco);
  • domenica 5: ALPE MOTTA – VALLE SPLUGA (strada chiusa dalle 8.00 alle 12.00 da Campodolcino, in Valchiavenna);
  • sabato 18: PASSO SAN MARCO (strada chiusa dalle 8.00 alle 11.30 da Albaredo per S. Marco e da Piazzatorre BG);
  • venerdì 24: SALITA AI LAGHI DI CANCANO (strada chiusa dalle 8.30 alle 12.30 da loc. Fiordalpe, in Valdidentro);
  • sabato 25: PASSO DELLO STELVIO (strada chiusa dalle 8.30 alle 12.30 da loc. Bagni Vecchi);
  • domenica 26: SALITA A BORMIO 2000 (strada chiusa dalle 8.30 alle 12.30 da loc. Eira, in Valdisotto).

 LUGLIO

  • domenica 3: PASSO DELLO SPLUGA (strada chiusa dalle 8.00 alle 12.00 da loc. Campodolcino, in Valchiavenna);
  • mercoledì 6: SALITA A CAMPO MORO (strada chiusa dalle 8.00 alle 12.00 da loc. Franscia - Lanzada, in Valmalenco);
  • sabato 23: SALITA AI LAGHI DI CANCANO (strada chiusa dalle 8.30 alle 12.30 da loc. Fiordalpe, in Valdidentro) formula ‘Only for the bravest’;
  • sabato 23: SALITA A BORMIO 2000 (strada chiusa dalle 14.00 alle 16.30 da loc. Eira, in Valdisotto) formula ‘Only for the bravest';
  • domenica 24: PASSO GAVIA (strada chiusa dalle 8.30 alle 12.30 da Santa Caterina Valfurva e da S. Apollonia BS) formula ‘Only for the bravest’;
  • domenica 24: PASSO DEL MORTIROLO (strada chiusa dalle 14.00 alle 16.30 da Mazzo di Valtellina) formula ‘Only for the bravest’.

SETTEMBRE

  • giovedì 1: PASSO DEL MORTIROLO (strada chiusa dalle 8.30 alle 12.30 da Mazzo di Valtellina);
  • venerdì 2: SALITA AI LAGHI DI CANCANO (strada chiusa dalle 8.30 alle 12.30 da loc. Fiordalpe, in Valdidentro);
  • sabato 3: PASSO DELLO STELVIO in concomitanza con la 20a edizione della Scalata Cima Coppi (strada chiusa dalle 8.00 alle 16.00 da Bormio, loc. Bagni Vecchi - da Trafoi BZ - da Santa Maria Val Mustair CH);
  • domenica 4: PASSO GAVIA (strada chiusa dalle 8.30 alle 12.30 da Santa Caterina Valfurva e da S. Apollonia (BS);
  • domenica 4: PASSO DELLO SPLUGA (strada chiusa dalle 8.00 alle 12.00 da loc. Campodolcino, in Valchiavenna);
  • mercoledì 7: SALITA A CAMPO MORO (strada chiusa dalle 8.00 alle 12.00 da loc. Franscia - Lanzada, in Valmalenco);
  • sabato 17: PASSO SAN MARCO (strada chiusa dalle 8.00 alle 11.30 da Albaredo per S. Marco e da Piazzatorre BG).

Turismo e storia

"Da anni Ersaf-Parco Nazionale dello Stelvio promuove un calendario estivo di chiusure al traffico motorizzato delle più famose e affascinanti strade montane dell’area protetta, per consentire a bikers e camminatori di godersi storia e natura in tranquillità - ricorda il direttore del Parco Nazionale dello Stelvio Andrea Zaccone - È proprio qui, negli spettacolari scenari naturali del parco, che si trovano alcune delle più famose scalate che hanno segnato la storia del ciclismo sulle Alpi. Ma non è tutto: la natura, nella sua maestosità, porta in sé anche le tracce della presenza cruciale dell’uomo. Strade di antica storia, grazie a progetti avveniristici e al difficilissimo lavoro delle genti di montagna, hanno permesso, fin da tempi remoti, il collegamento dei territori dell’Alta Valtellina e dell’Alta Valle Camonica con l’Engadina e il Tirolo. Vie di commercio e di scambio tra genti. Vie che, durante i tragici anni del primo conflitto mondiale, hanno creato i presupposti della Guerra Bianca, la guerra combattuta fino alle quote più elevate di questo territorio. Siamo davvero orgogliosi che l’iniziativa "Enjoy", nata all’interno del Parco sia stata da stimolo per allargare l’evento a tutto il territorio valtellinese".

"Con questo straordinario programma di appuntamenti - dichiara il presidente di Valtellina Turismo Roberto Galli - la destinazione Valtellina si consacra come una delle mete più appetibili per il cicloturismo, un settore in costante espansione nel clima di una rinnovata attenzione per il green e la sostenibilità, che ben si concilia con la voglia sempre più crescente, da parte del pubblico, di stare all'aria aperta e di godere delle attrattive dello splendido ambiente alpino, immersi nel verde, a contatto con una natura che rigenera il fisico e lo spirito". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enjoy Stelvio Valtellina: alla conquista delle salite iconiche della provincia di Sondrio

SondrioToday è in caricamento