rotate-mobile
Tre giorni di livello / Livigno

La Milanesiana sbarca per la prima volta a Livigno

Appuntamento dal 25 al 27 luglio prossimi. Sul palcoscenico si alterneranno talenti di fama internazionale e personalità di spicco di vari ambiti della cultura.

Livigno e? stata scelta per la prima volta come localita? in cui fara? tappa La Milanesiana, il piu? grande festival itinerante, ideato e diretto da Elisabetta Sgarbi, che ogni estate dal 2000 porta in tour per l’Italia un ricco programma di incontri e manifestazioni dedicati alla cultura in tutte le sue forme. Il festival arrivera? nel Piccolo Tibet dal 25 al 27 luglio e sara? il palcoscenico sul quale si muoveranno i protagonisti della 23a edizione, dedicata al tema “Omissioni”: artisti e professionisti provenienti da tutto il mondo si confronteranno tra di loro e con il pubblico trattando di cinema, economia, filosofia, letteratura, musica, scienza e molto altro.

L’appuntamento, considerato tra i piu? interessanti e di maggiore spessore artistico e culturale a livello nazionale ed internazionale, consolida il posizionamento di Livigno come localita? sempre piu? attrattiva e adatta ad ospitare manifestazioni rivolte ad un pubblico eterogeneo e proveniente sia da tutta Italia che da altri Paesi.

Il programma

Il 25 Luglio il Cinelux di Livigno ospitera? il primo dei tre appuntamenti: “Alice canta Battiato”. Alice, la raffinata cantautrice, pianista e compositrice italiana, rendera? omaggio all’amico Franco Battiato, compositore e autore che sente piu? vicino e affine non solo musicalmente. L’artista sara? accompagnata al pianoforte dal maestro Carlo Guaitoli, che ha collaborato per molti anni con Battiato in qualita? di pianista e direttore d’orchestra.

Il 26 luglio, invece, le sorelle Cristina, l’inconfondibile voce di moltissime sigle di cartoni animati, e Clarissa D’Avena, addetta stampa e manager nel mondo dello spettacolo, dialogheranno con la giornalista Marianna Aprile in Plaza Placheda. In seguito al talk, Cristina D’Avena si esibira? insieme ai Gem Boy in uno show tutto da cantare e pieno di sorprese, sia per grandi che piccini. Infine, il 27 luglio, l’ultimo giorno valtellinese de La Milanesiana, si terra? un interessante dialogo tra il giornalista e autore statunitense Alan Friedman, il politico Carlo Calenda e Francesca Masiero, presidente di pba S.p.A.. L’incontro sara? moderato sempre dalla giornalista Marianna Aprile.
Concludera? la serata il concerto “Tra Oriente e Occidente” di Ramin Bahrami, un appuntamento all’insegna della musica che unisce i popoli.

La tappa di Livigno sara? preceduta da tre giorni di kermesse a Bormio, che dal 21 al 24 luglio si animera? con dialoghi tra personaggi del calibro di Francesco Tricarico, Vittorio Sgarbi, Marco Lodola, Michael Cunningham, Nuccio Ordine, Enrico Rotelli, Federica Pellegrini, Stefano Barigelli, Paolo Fresu, Gene Gnocchi e Marco Posani. Tutti gli appuntamenti de La Milanesiana saranno disponibili anche online, sul sito del Corriere della Sera e sulla pagina Facebook ufficiale de La Milanesiana. Per maggiori informazioni: https://www.livigno.eu.

Meta desiderata

“Siamo fieri del percorso intrapreso dalla nostra destinazione, che si sta affermando come palcoscenico d’elezione per grandi eventi di profilo internazionale in ambito sportivo, gastronomico ma anche artistico e culturale. - commenta Luca Moretti, presidente e amministratore delegato di APT Livigno - La posizione unica a poche ore d’auto da Milano e al confine con la Svizzera, la vocazione per l’ospitalita? e la qualita? delle strutture ricettive unite a una ricchissima offerta di attivita? e svaghi, dallo shopping a cielo aperto allo sport in quota, hanno fatto si? con gli anni che Livigno si ritagliasse sempre piu? un ruolo da protagonista tra le localita? piu? interessanti dell’arco alpino”.

“L’arrivo a Livigno di una manifestazione cosi? importante e? senza ombra di dubbio un fiore all’occhiello anche per la nostra offerta turistica. - ha fatto eco eco Sharon Zini, assessore al turismo del Comune di Livigno - In ogni stagione accogliamo migliaia di visitatori che apprezzano la possibilita? di arricchire la loro vacanza assistendo a concerti, manifestazioni di interesse eno-gastronomico, eventi culturali e di tradizione e grandi competizioni sportive professionistiche e amatoriali: un’offerta poliedrica che riflette la vivacita? della nostra localita?, perfetta per un viaggiatore che ricerca il contatto diretto con la natura ma che attribuisce grande valore alla possibilita? di coltivare i propri interessi anche in viaggio”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Milanesiana sbarca per la prima volta a Livigno

SondrioToday è in caricamento