Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cultura Albosaggia

Da oggi Albosaggia torna ad essere “Il Paese delle Storie”: al via il festival della letteratura

Libri e territorio al centro degli appuntamenti e degli itinerari che per tre giorni animeranno il paese orobico con proposte adatte a tutti e fruibili anche dagli amanti delle passeggiate a piedi o in bicicletta. Ospiti d'eccezione Mauro Corona ed Enrico Camanni. Il programma completo

Oggi Albosaggia torna finalmente ad essere “Il Paese delle Storie”. Prende il via il festival della letteratura e della cultura della montagna in programma fino a domenica 30 maggio. Il programma, ricco e variegato, é stato pensato per favorire la partecipazione di tutti ma nel pieno rispetto delle normative anti-covid anche attraverso la riscoperta e la valorizzazione di luoghi ed attivitá finora rimasti un po’ in ombra.

Libri e territorio al centro degli appuntamenti e degli itinerari che per tre giorni animeranno il paese orobico con proposte adatte a tutti e fruibili anche dagli amanti delle passeggiate a piedi o in bicicletta. Voluto e sviluppato da Comune e Fondazione Albosaggia, grazie al lavoro di comitato organizzatore, associazioni e volontari, questo progetto taglia il traguardo della 11^ edizione con una formula completamente rinnovata.

A catturare l’attenzione generale, giá da settimane, il primo Concorso delle pile  della legna, iniziativa che ha impegnato e coinvolto tutte le frazioni e gran parte delle famiglie richiamando l’attenzione su un tema cardine nella storia e per lo sviluppo del paese, quello del bosco. Non a caso, fra i numerosi ed autorevoli autori ospiti della rassegna, svetta il nome di Mauro Corona, scrittore di successo ma anche strenuo difensore della montagna, ospite d’eccezione per la serata clou della kermesse in programma venerdì alle 20.30 con possibilitá di partecipazione su prenotazione online ma anche attraverso diretta streaming (qui sul canale YouTube della Fondazione Albosaggia).

Stessé modalitá nei due giorni successivi per gli incontri con Enrico Camanni, Popi Miotti ed Enrico Benedetti “Beno”, Dario Benetti e Benedetto Abbiati. Da un lato si sfoglieranno pagine e si discuterà di tema attuali e di possibili scenari futuri; dall’altro si leggerà il territorio, alla ricerca di frammenti del passato ma anche di risposte per il presente.

Spazio ai libri e alle conversazioni con gli autori, dunque, ma anche ai lavori manuali: dall’arte all’intaglio, dal bookcrossing ai laboratori per le scuole, dalle occasioni di approccio alla musica fino allo sport. I percorsi creati per il pubblico saranno fruibili fino al 21 giugno - data di chiusura del concorso delle cataste della legna - e saranno completi di punti di sosta e approfondimenti etnografici, artistici e naturalistici: ogni itinerario sará dotato di mappe e collegamenti fruibili mediante smartphone e tablet mentre preziosi spunti di approfondimento saranno forniti grazie ai “CAPITOLI del PAESE DELLE STORIE”, gazebo informativi e di ospitalità allestiti in Piazza del Municipio e presidiati dalle associazioni partecipanti.

Notizia nella notizia: la scopertura ufficiale delle nuove “sculture totem” che saranno installate in corrispondenza delle tre porte d’ingresso al paese, realizzazioni fortemente legate all’identità del luogo e dei suoi abitanti, sulle quali il riserbo è massimo.

Qui il programma completo e dettagliato - consultabile anche sul sito www.fondazionealbosaggia.it e sulla pagina fb della Fondazione - potrà subire modifiche e variazioni; in caso di maltempo l’evento sarà posticipato da venerdì 4 a domenica 6 giugno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da oggi Albosaggia torna ad essere “Il Paese delle Storie”: al via il festival della letteratura

SondrioToday è in caricamento