rotate-mobile
Gara ai fornelli

Il giro del mondo in cucina degli allievi del Pfp

Sono stati 49 gli studenti che all'Albergo Etico di Sondrio hanno preso parte alla prima edizione del "Contest 6 Nazioni"

Integrazione e innovazione: sono stati questi gli obiettivi della prima edizione del "Contest 6 nazioni", tenutosi all'Albergo Etico di Sondrio e che ha coinvolto 49 studenti (36 dei corsi di cucina e 13 di sala) del Pfp (Polo di formazione professionale).

La sfida

Suddivisi in sei brigate di altrettanti studenti ciascuna, dopo un sorteggio i ragazzi, seguiti e accompagnati da uno chef di riferimento, hanno dovuto preparare una ricetta tipica di uno dei sei Paesi coinvolti nell'iniziativa e rappresentanti da alcune donne residenti in città e che fanno parte della cooperativa Lotta contro l'emarginazione.

Una brigata, seguita da Gianluca Cardoni (docente del Pfp) ha dovuto preparare il thiou au poisson del Senegal; quella guidata da Ermanno Fomiatti (docente Pfp) il borsch ucraino; la brigata di Gabriele Santelli (docente Pfp) il kabsé libanese; i ragazzi accompagnati da Giovanni Sozzoni (docente Pfp) la taijine marocchina; la brigata guidata da Gianluca Bassola, chef del ristorante Trippi e presidente Gruppo ristoratori della provincia di Sondrio si è dovuta cimentare nel picante de quinoa peruviano; mentre, infine, i ragazzi seguiti da Giovanni Caracciolo, chef del ristorante Soltojo, hanno preparato il couscous con agnello tunisino.

Prima dei ragazzi del Pfp a preparare la ricetta del loro Paese d'origine sono state le donne della cooperativa Lotta contro l'emarginazione, ma poi le brigate hanno dovuto realizzarle cercando di personalizzarle con alcuni tocchi innovativi che però, non facessero venir meno l'essenza e la tipicità della ricetta stessa.

#Contest 6 Nazioni per gli alunni del PFP

Alla fine, a risultare vincitrice è stata la brigata che ha preparato la tajine marocchina. A giudicare i piatti un insieme di esperti di settore: Alberto Giustolisi (Pfp Valtellina), Marco Chiapparini (responsabile del Distretto Agroalimentare della Valtellina) e chef Claudio Prandi (2 stelle Michelin e presidente di giuria). A gustare i piatti preparati dagli studenti, invece, alcuni ospiti d'eccezione, tra cui il prefetto di Sondrio Roberto Bolognesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giro del mondo in cucina degli allievi del Pfp

SondrioToday è in caricamento