rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Iniziativa congiunta

Il "Cuore di Valtellina" si candida a Community europea dello sport

Sondrio, Albosaggia e la Valmalenco hanno unito le forze in vista del 2024. I commissari di Aces Europe hanno concluso oggi la loro visita di tre giorni

Tre giorni per accompagnare i commissari durante i sopralluoghi e tre mesi di attesa prima di conoscere il verdetto finale: Sondrio, Albosaggia e l'Unione dei Comuni Lombarda della Valmalenco si sono riuniti in "Cuore della Valtellina" per candidarsi a Community europea dello sport nel 2024. Hanno presentato un dossier che punta sullo sport quale strumento per il rilancio del turismo e quale elemento di coesione e di inclusione.

Lo hanno spiegato con chiarezza l'assessore allo sport e al turismo del Comune di Sondrio Michele Diasio, il sindaco di Albosaggia Graziano Murada e la presidente dell'Unione dei Comuni della Valmalenco Renata Petrella, questa mattina, nella Sala consiglio di Palazzo Pretorio, durante la presentazione dell'iniziativa. L'idea della candidatura è dell'amministrazione comunale del capoluogo che ha coinvolto i comuni limitrofi. Il "Cuore di Valtellina" sta a significare come in nessun'altra area in provincia di Sondrio si possa praticare una così ampia varietà di discipline sportive. 

La visita

È toccato a Enrico Cimaschi, della Delegazione Italia, presentare Aces Europe, la Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport, e illustrare le finalità dell'iniziativa: come accade per la cultura, anche per lo sport l'Unione europea sceglie ogni anno una "capitale", alla quale si affiancano città, regione e, appunto, community, ovvero comunità.

In questi tre giorni i commissari, oltre a Cimaschi, Attilio Belloli, lo spagnolo Antonio Garde Fernández Fontecha e lo svizzero Sandro Arcioni, hanno visitato gli impianti sportivi di Sondrio, di Albosaggia e della Valmalenco accompagnati dai rappresentanti dei Comuni e dal presidente del Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco Dario Ruttico. Hanno valutato gli investimenti già effettuati, le iniziative promosse e i progetti che verranno realizzati, apprezzando il coraggio di alcune scelte e l'attenzione nei confronti delle persone con disabilità.

Dopo i voti espressi dai commissari, sulla base del dossier di candidatura e dei sopralluoghi effettuati in questi tre giorni, si attende un'ulteriore valutazione da parte del board di Aces Europe che si riunirà a Bruxelles. Il responso è atteso per settembre. Ad oggi sono state presentate sei candidature per la community in Italia ma non sarà una competizione tra di loro, bensì con sé stessi perché potrebbero essere accettate tutte come nessuna. Nel 2022 in Italia c'è una sola "European Community of Sport", ma nel 2021 erano tre: Heart of Zargoje, Valdechiana Senese e Valle del Monte Bianco. Per "Cuore di Valtellina" c'è la speranza di aggiungersi a Genova, che nel 2024 sarà la capitale europea dello sport. 

Infine, Gerardo Gallucci, dell'Istituto per il Credito Sportivo, ha presentato l'accordo sottoscritto con Aces Europe per lo sviluppo dell'impiantistica sportiva e le piste ciclabili con finanziamenti che prevedono il totale abbattimento della quota interessi. Un'opportunità in più per le future community che vorranno investire per migliorare le loro strutture.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "Cuore di Valtellina" si candida a Community europea dello sport

SondrioToday è in caricamento