La sesta edizione / Berbenno di Valtellina

Arriva l'estate e a Berbenno torna "La corsa di Sara"

La sesta edizione della manifestazione, in programma il 17 giugno, è stata presentata martedì sera alla presenza della leggenda della short track Arianna Fontana

Ricordare una ragazza, un'amica, scomparsa troppo presto; fare del bene e aiutare le associazioni del territorio; celebrare l'arrivo dell'estate con una manifestazione che consente di praticare attività fisica all'aria aperta: sono questi gli obiettivi principali de "La corsa di Sara", manifestazione podistica in programma a Berbenno sabato 17 giugno e la cui sesta edizione è stata presentata martedì sera alla presenza del sindaco della località della Bassa Valle Valerio Fumasoni e di due punte di diamante dello sport valtellinese come Arianna Fontana, l'atleta italiana più medagliata di sempre alle Olimpiadi, ed Erik Canovi, vincitore della Coppa del mondo Under 18 di scialpinismo e capace di fare incetta di medaglie ai Mondiali di specialità.

La corsa di Sara, dedicata alla memoria di Sara Ravizza, coetanea e amica di Arianna Fontana, si dipanerà su un percorso di 9,2 km per i runner e di 4,5 km per i camminatori che toccherà angoli significativi del territorio, quali ad esempio la trecentesca chiesetta di San Gregorio, posta a 588 metri sul colle di Mongiardino, e il Mulino Della Ghelfa, l’unico storico ancora integro e funzionante per la sua finalità, ovvero macinare il raccolto e produrre farina. La manifestazione è valevole come seconda prova del “Circuito Retici Balzi”, circuito di 6 gare che si svolgono nella Media Valtellina tra maggio e settembre. Per quanto riguarda la corsa, i record da battere rimangono quelli di Giovanni Rossi (2019) al maschile e Gaia Bertolini (2022) al femminile. 

ll pacco gara della manifestazione, garantito ai primi 200 iscritti di corsa e camminata, è stato progettato per essere il più possibile attento ai prodotti del territorio. Tra i prodotti presenti al momento succo e polpa di mele (Frutticultura Alpina di Luca Badorini), Basìn de Sundri (Pasticceria Artigianale di Michele Pompucci).

L'intento benefico

La raccolta fondi destinati alla beneficenza si conferma come elemento sempre presente nelle iniziative di Arianna Fontana Fan Club: dal 2014 l’importo di 25.349 euro è stato donato a una decina di associazioni attive su diversi territori. Anche quest’anno è stato selezionato attentamente il beneficiario dell’iniziativa: si tratta di Dappertutto, associazione nata nel 2009 con lo scopo di offrire un concreto aiuto ai disabili e alle loro famiglie nell’abbattimento delle barriere architettoniche, sia nelle loro abitazioni che nel contesto urbano che frequentano. Questo scopo troverà piena realizzazione durante “La Corsa di Sara”, grazie ad alcune joëlette che attraverseranno le vie di Berbenno seguendo il percorso della camminata. L'associazione Dappertutto è stata rappresentata, alla presentazione dell'evento, da Francesca Rogna.

Infine, va segnalato che sabato 17 giugno Gruppo Alpini di Caspoggio e Rimmel Band avranno l’importante compito di intrattenere i partecipanti nel post-gara, che si svolgerà interamente nel piazzale della scuola primaria di Berbenno. Se da un lato la sinergia con il Gruppo Alpini di Caspoggio prosegue sin dalla prima edizione, dall’altro per la banda locale di cantautorock si tratta della collaborazione d'esordio.

Per informazioni, programma e regolamento è possibile consultare il sito www.ariannafontanafanclub.com/lacorsadisara.html, mentre per iscriversi è necessario cliccare su www.camcamcronos.it/iscrizioni-la-corsa-di-sara.html.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva l'estate e a Berbenno torna "La corsa di Sara"
SondrioToday è in caricamento