Eventi

Sabato di pioggia a Sondrio, Bazart spostato di 24 ore

L'evento di arte e artigianato organizzato alla Piastra spostato a domenica 24 settembre 2023 a causa del maltempo

A causa maltempo previsto per la giornata di domani, sabato 23 settembre 2023, la manifestazione di arte e artigianato Bazart 2.0, organizzata nel quartiere La Piastra di Sondrio, è posticipata di 24 ore, sempre a partire dalle ore 10. Domenica 24 settembre, quindi, sarà anche l'occasione per inaugurare gli "Spazi Eureka", sede del nuovo Centro di Produzione Artistica Aperta. Tutti gli orari di esposizioni, laboratori e inaugurazione sono mantenuti.

"Quanto fatto negli anni in questo quartiere non va sprecato. Con gli interventi di restyling degli edifici abbiamo portato bellezza alle strutture, ora serve bellezza interiore. Penso ce ne sia bisogno", aveva commentato l'assessore agli Eventi del Comune di Sondrio, Francesca Canovi, introducendo l'iniziativa culturale, pensata per essere una vera e propria festa del quartiere. Saranno quasi 40 gli espositori presenti a Bazart 2.0, tra pittori, scultori, intagliatori, sarti, mosaicisti e molti altri creatori e creativi, dislocati lungo il percorso tracciato dalla piazzetta tra la pizzeria Capri e la Farmacia ACinque ai vialetti PEEP, in direzione della nuova area sportiva in costruzione nella zona dell'ex pattinodromo.

Luogo di incontro si diceva. "Bazart 2.0 nasce come iniziativa culturale con l'obiettivo di far dialogare realtà e persone che generalmente non si incontrerebbero. Domenica 24 settembre incontreremo artisti, artigiani, hobbisti, ma anche gli abitanti del quartiere e le associazioni che avranno l'opportunità di raccontare quello che fanno e chi sono" aveva aggiunto Veronica Maione, referente "Cittadinanza Attiva" nel quartiere sud-ovest del capoluogo, in occasione della presentazione.

Musica e laboratori

Il programma è ricco ed è per tutte le età con 12 laboratori artistici gratuiti, previa iscrizione su eventbrite.it. L'Accademia Musicale "Antonio Lamotta", sotto la guida di Renato Caspani, con il coinvolgimento di diversi amici, allieterà la giornata in un viaggio a ritroso nella storia della musica, dai giorni nostri fino ai ritmi primordiali. Sempre Caspani coordinerà il laboratorio pomeridiano di percussioni in collaborazione con i ragazzi delle scuole medie, mentre l'associazione culturale Spartiacque con Mira Andriolo coinvolgerà bambini, ragazzi e adulti con laboratori teatrali dedicati. Il collettivo Laagam con Agenzia per la Pace e Fatima Ferro proporranno il laboratorio sartoriale per adulti "trama e ordito", mentre la cooperativa Forme si dedicherà ai bambini più piccoli con letture animate.

Tra le altre proposte anche i workshop di Celeste Sciani (acquarelli e collage) e di Marta Simonini (pietre colorate), mentre l'associazione "Filiere Virtuose" invita - lungo tutta la giornata - ad un dialogo aperto sul tema della raccolta differenziata e il rispetto dell'ambiente. Durante tutta la giornata sarà presente anche Kanuf-Valtellina per la ristorazione.

Inaugurazione Spazi Eureka

La giornata si concluderà alle ore 18.30 con l'inaugurazione del nuovo Centro di Produzione Artistica Aperta, con l'accompagnamento musicale dell'accademia "Antonio Lamotta". I locali Aler, siti in via Maffei 50 e 52, un tempo adibiti a negozio di scarpe ed oggi sfitti, sono stati oggetto di bando e avranno una nuova vocazione: quella artistica. Come spiegato da Lucia Coradi, Sol.Co. Sondrio ha ottenuto alcuni finanziamenti che permetteranno l'utilizzo e il restauro dei locali, a cui si aggiungono i soldi ottenuti da Fondazione Cariplo, attraverso il bando "Spazi in trasformazione", per sperimentare nuove e diverse forme di utilizzo degli spazi. In caso di pioggia la manifestazione sarà spostata a sabato 14 ottobre.

"La rigenerazione urbana e sociale del quartiere sta alla base di Spazi Eureka. Con questa nuova apertura ci rinnoviamo da un punto di vista artistico-culturale. Spazi Eureka hanno un obiettivo ambizioso, quello cioè di creare un centro di produzione aperto nel quale far circolare arte, cultura e spettacolo", aveva raccontato Federica Greco, coordinatrice del progetto “Spazi In Trasformazione”.

"Abbiamo lavorato a questo progetto bellissimo che parte da innesto territoriale veramente mirabile dove le istituzioni, i cittadini e le associazioni lavorano da tempo per creare i contesti più adatti per inserire iniziative culturali. Dal canto nostro abbiamo provato a portare anche una prospettiva internazionale con l'obbiettivo di portare un'aggregazione che abbia un altro punto di vista. Ogni tanto è bello sognare di essere a Parigi o a Berlino per portare progetti di ampio respiro. È bello fare parte di questo progetto", aveva concluso con emozione Riccardo Olivier di , Ora - Orobie Residenze Artistiche, accompagnato da Erica Meucci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sabato di pioggia a Sondrio, Bazart spostato di 24 ore
SondrioToday è in caricamento